Home Lifestyle L’anima non invecchia: storie d’amore e d’età in “A casa tutti bene”
https://www.bing.com/videos/search?q=a+casa+tutti+bene&&view=detail&mid=4EECB3A9296D96747DAE4EECB3A9296D96747DAE&&FORM=VRDGAR
0

L’anima non invecchia: storie d’amore e d’età in “A casa tutti bene”

0
0


Ha assoldato la migliore squadra di attori dell’ultima generazione del cinema italiano, maturi, ma ancora giovani e soprattutto di talento. Gabriele Muccino ha scelto per ‘A casa tutti bene’, una data d’uscita singolare (per lui): la festa degli innamorati.

Il cast intero, presente anche all’ultima edizione sanremese, vede oltre a Pierfrancesco Favino, perfino una splendida Claudia Gerini che sull’età delle attrici della pellicola confessa: “Susan Sarandon con quella scollatura al Festival del cinema di Venezia c’ha sdraiato a tutte, io non ho paura di invecchiare, anche se ho 46 anni e nel film interpreto una donna al secondo matrimonio, Beatrice, che si trova a fare i conti con le sorprese che a volte riserva la vita a questa età”.

 

 

La nuova fatica di Muccino mette di nuovo al centro l’amore

 

 

Da brava Sagittario sono un’ottimista per natura, spero di saper cogliere ogni opportunità e non lasciare nulla indietro. Per il resto, penso sempre che il meglio debba ancora venire”, dichiara alla stampa l’atrice romana che nel giorno di San Valentino donerà al cinema una speranza sull’amore, accompagnata da Stefano Accorsi, Carolina Crescentini, Elena Cucci, Pierfrancesco Favino, Massimo Ghini, Sabrina Impacciatore, Ivano Marescotti, Giulia Michelini, Sandra Milo, Giampaolo Morelli, Stefania Sandrelli, Valeria Solarino, Gianmarco Tognazzi.

In una grande famiglia pronta a festeggiare le Nozze d’Oro dei nonni sull’isola in cui questi ultimi si sono trasferiti a vivere, un’improvvisa mareggiata blocca l’arrivo dei traghetti e fa saltare il rientro di tutti, previsto in serata, costringendo i parenti a restare bloccati sull’isola e a fare i conti con loro stessi, con il proprio passato, con gelosie mai sopite, inquietudini, tradimenti, paure e anche improvvisi e inaspettati colpi di fulmine.

In 105 minuti l’amore ed i casi della vita, tengono banco, invitando a riflettere sul senso del destino e sull’esasperazione emotiva cui si è sottoposti nel quotidiano. Una splendida Ischia fa da sfondo a sogni e sospiri, alternati da canzoni che danno respiro ai sentimenti.

 

Pina Stendardo Collaboratrice freelance presso diverse testate giornalistiche on line, insegue la cultura come meta cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Amante del cinema e della poesia, nel tempo libero si dedica alla recitazione. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *