38404639_10215173743164318_624014570075193344_n
38260598_10215173743444325_3081822515882885120_n
38260516_10215173743564328_8985381435057635328_n
38202835_10215173742404299_1504480988854484992_n
38260516_10215173743564328_8985381435057635328_n
0

Le Giornate del Cinema Lucano: notti stellate ai piedi del Cristo Redentore

Tanti nomi della settima arte. Alessio Boni e Sofia Loren tra i Premi Internazionali Basilicata

0
0


 

di Giuliana Russo

 

 

A Maratea le Giornate del Cinema Lucano giungono con successo alla decima edizione, portando un calendario ricco di appuntamenti.

Nello splendido parco dell’Hotel Santavenere proiezioni, dialoghi con autori, attori, registi, cantanti, produttori cinematografici. Spazio ai giovani talenti, incontro con la Basilicata.

Già, perché “la Lucania è il cinema” verrebbe da dire, pensando a questo giardino segreto d’Italia, che continua a offrire idee e luoghi all’industria della settima arte, nella sua varietà straordinaria di paesaggi, volti, emozioni.

Tra gli ospiti insigniti del Premio Internazionale Basilicata, John Landis e Paolo Genovese, ciascuno dei quali ha tenuto una masterclass. Sotto i riflettori, dibattiti culturali e discussioni sul cinema e sul cineturismo, moderati da Paride Leporace, direttore della Lucana Film Commission.

 

 

Alessio Boni: una vita tra cinema e passione

 

 

A proposito di luoghi, rivolgiamo alcune domande ad Alessio Boni, che riceve il Premio Internazionale Basilicata e dichiara: “A 22 anni per la prima volta vado a teatro, vedo ‘La gatta Cenerentola’ di Roberto De Simone che mi cambia la vita”.

 

Qual è la prima frase che ti viene in mente pensando a Napoli?

E’ “Ti piace ’o presepe?”

 

Conosci la Basilicata?

A Maratea non ero mai stato. Ho visitato Matera, una città unica, senza pari. Sono molto lieto di tornare in questa regione: girerei volentieri un film qui, dove la natura si offre imponente e spettacolare”.

 

Qual è il luogo del cuore per Alessio Boni?

“Posso dire che un luogo del cuore per me è la Toscana, dove mi sento a casa, mi sento accolto. Discendo da un patrizio di nome Onofrio Boni di Cortona, dove oggi si trovano un Palazzo Boni e un Vicolo Boni”.

 

 

 

 Sofia Loren: Maratea sogna con la diva delle dive

 

 

Prima che si spengano i riflettori dell’edizione 2018 delle Giornate del Cinema Lucano, arriva lei : la diva delle dive. Amata, pluripremiata, unica attrice italiana ad avere due Oscar. Sofia Loren, accolta da un pubblico in fervente attesa, riceve il Premio Internazionale Basilicata e la cittadinanza onoraria: “Sono orgogliosa del premio che ho ricevuto qui a Maratea, lo metterò in mezzo ai miei due Oscar. Tornerò presto a trovarvi perché mi avete fatto sentire a casa”.

Si conclude così una indimenticabile notte di stelle, tra le braccia del gigantesco Cristo Redentore. Nel prossimo futuro, in programma una collaborazione tra le Giornate del Cinema Lucano-Premio Internazionale Basilicata di Maratea, Il Film Festival di Bella e il Lucania Film Festival di Pisticci che opereranno in sinergia per creare un programma di sviluppo comune a livello nazionale e internazionale. “Tutto questo è stato possibile in larghissima parte grazie a mecenati privati locali che hanno colto l’opportunità di far crescere un intero territorio ” – chiarisce Paride Leporace -.”La risonanza mediatica è stata enorme, su giornali, siti web e reti televisive nazionali. Noi come Lucana Film Commmission abbiamo offerto i nostri rapporti, la professionalità di settore, la gestione delle serate”.

 

Ph.Credits Domenico Pecora

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *