0

Le mamme? Sempre più 2.0: usano un’app per qualsiasi cosa

0
0


Destreggiarsi tra lavoro, faccende domestiche, bambini? Facile se ad aiutarti c’è un app. E, in effetti, le mamme italiane sembrano non poter più fare a meno delle tecnologie, tanto che il 59% userebbe più applicazioni nell’arco della sua giornata “da mamma”. A dirlo è un’indagine di Privalia Watch (il laboratorio di ricerche e analisi di mercato legato all’omonimo outlet online di moda e lifestyle, ndr). Realizzato su mamme tra i 25 ed i 70 anni, lo studio rivela che le donne con figli sono la categoria più vicina in assoluto alla tecnologia e che quasi nessuna di loro la usa soltanto in maniera tradizionale, per comunicare via chiamate e sms. Interessante soprattutto il motivo che spinge le mamme italiane ad avvicinarsi alla tecnologia: poche esigenze professionali (solo per il 20% del campione) o spinte da parte dei figli (determinanti per appena il 2% delle intervistate), il salto tecnologico è per la maggioranza di loro (il 77%) un modo pratico per stare al passo coi tempi.

Il merito della tecnologia? È senza dubbio quello di aiutare le mamme nella gestione familiare: più tempo e meno stress, anche quando c’è da fare i conti con il menage quotidiano, sono gli innegabili benefici dell’uso di smartphone e app almeno secondo il 60% del campione, senza contare che possono essere utilissimi per cercare informazioni e risolvere dubbi anche dei più comuni (di questo si dicono convinte almeno il 57% delle intervistate).

 

Shopping, impegni, ricette, messaggistica: c’è un’app a prova di mamma per tutto

 

Tra le app più utilizzate dalle mamme, quelle che fanno da organizer per gli impegni, quelle per lo shopping online, le ricette e i calendar (usate dal 67% del campione). Vengono poi le app di messaggistica e quelle di intrattenimento per i più piccoli. Mentre poco successo hanno ancora i servizi di baby control in remoto, usati da meno del 10% del campione. Immancabile lo shopping online: le mamme comprano in Rete perché è più facile trovare offerte e promozioni (51%) e per ottimizzare il tempo a disposizione (36,8%).  I prodotti più acquistati? Sono a prova di bambino e, nello specifico, abbigliamento(46%), giocattoli (27%) e calzature (23%). Quello che forse non ci si aspetta? Che le mamme trovino il tempo anche per leggere e condividere sui social le recensioni dei prodotti acquistati.

Virginia Dara Siciliana di nascita, milanese e ora un po' romana di adozione. Le piace pensare di essere i libri che ha letto, la musica che ha ascoltato, i posti in cui ha vissuto, le persone che ha incontrato. Blogger da sempre e da anni collaboratrice freelance presso diverse testate online. Crede profondamente nel potere curativo della scrittura (e spera di poterne anche vivere!).

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *