0

Le “Silence Breakers” scelte come “persona dell’anno” dal TIME

0
0


Il TIME, noto settimanale newyorkese, ha pubblicato il numero che in copertina riporta la personalità che si è maggiormente contraddistinta nell’arco dei 12 mesi. Tra i vari papabili, la rivista ha deciso di assegnare il riconoscimento alle donne che hanno rotto il muro di silenzio e denunciato le violenze subite.

 

 

 

Un riconoscimento per un movimento mondiale

 

 

La protesta ad Hollywood, come nel resto del mondo non accenna a fermarsi. Dal caso Weinstein in poi le donne (e in alcuni casi anche gli uomini) che nella loro vita hanno subito molestie e violenze hanno deciso di parlare e querelare i propri aguzzini. Proprio a loro, le “Silence Breakes” (coloro che hanno rotto il silenzio, ndr) il TIME ha deciso di dedicare, appena qualche settimana fa, una copertina speciale, quella che segna l’elezione a personaggio dell’anno 2017.

Sono cinque le donne che il settimanale ha scelto come rappresentanti di un intero movimento: l’attrice Ashley Judd, fra le prime a denunciare il produttore; Susan Fowler, l’ingegnera di Uber che sul suo blog lo scorso agosto parlò per la prima volta di quel clima di molestie e misoginia che poi portarono al licenziamento del CEO dell’azienda, Travis Kalanick, e altri dipendenti; c’è anche Adama Iwu – lobbysta di Visa che ha lanciato il sito “We said enough” per denunciare casi di violenze nel mondo del lavoro e della politica; la cantante Taylor Swift, che lo scorso agosto ha ottenuto la condanna del dj David Mueller che le aveva palpato il sedere durante un concerto; ultimo personaggio, la raccoglitrice di fragole Isabel Pascual, diventata nota per aver raccontato pubblicamente le minacce ricevute in seguito all’accusa di molestie sul posto di lavoro.

Una scelta che non arriva a caso, ovviamente, ma diventa “una sorta di resa dei conti collettiva: nata però come atto di coraggio individuale“, come hanno spiegato al TIME nella motivazione del riconoscimento. “La galvanizzante azione delle donne che abbiamo voluto in copertina, insieme a quella di centinaia di altre e anche a quella di molti uomini hanno scatenato uno dei più veloci cambiamenti culturali dagli anni Sessanta ad oggi. La scelta di quest’anno è particolarmente nello spirito della selezione della “person of the year” che Time fa fin dal 1927. Ci sono individui che ispirano il mondo e queste donne hanno spinto tutti a smettere di accettare l’inaccettabile“, ha detto il direttore della rivista Edward Felsenthal che ha presentato la copertina in diretta al Today show della NBC, programma che pochi giorni fa ha perso il suo storico presentatore, Matt Lauer, licenziato proprio a causa delle molestie.

Immediate sono state le reazioni positive: fra le prime a retweetare l’immagine del TIME l’attrice Asia Argento, unitasi al coro di accuse contro Weinstein.

 

Anna Peluso Nolana di nascita, romana di adozione. Ingorda di serie TV, discreta lettrice, amante del nuoto. In generale? Ama viaggiare ma i posti che ha conosciuto sono sempre troppo pochi. Sta meglio in acqua che sulla terraferma. Un giorno spera di fare della scrittura il suo lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *