0

Leila Khaled, l’ex terrorista arriva in Italia per raccontare se stessa

0
0


Ha dirottato due aerei di linea diretti da Los Angeles a Tel Aviv e da Amsterdam a New York e ora si prepara a fare visita all’Asilo Filangieri di Napoli. Leila Khaled è nota alle cronache internazionali per essere stata le prima donna terrorista nel 1969.

Il 4 Dicembre l’ex militante del Fronte popolare per la liberazione della Palestina, organizzazione della sinistra radicale negli anni Settanta-Ottanta, sarà ospite dell’edificio gestito dal Comune di Napoli in centro storico, ora sede di iniziative culturali gestite da un collettivo. La presenza della Khaled al Filangieri potrebbe creare dissenso tra la comunità israeliana presente a Napoli.

 

 

Terrorismo al femminile, la storia di Leila

 

 

Leila dirottò prima un Boeing 707 della compagnia Twa, senza causare vittime, poi nel 1970 un aereoplano della El Al. Fu immobilizzata da un agente di sicurezza israeliano che uccise il primo dirottatore, evitando il peggio. Incarcerata in Inghilterra e poi rilasciata, la donna vive ora in Giordania dopo aver abbandonato la lotta.

Ospite del Parlamento Europeo con netta opposizione di gruppi ed associazioni israeliani, ora è in giro per l’Italia, grazie all’Unione democratica arabo-palestinese. A Napoli arriverà col sostegno del Comitato per la Palestina. Come reagirà la città partenopea? Già lo scorso anno infiammò a Napoli la polemica quando fu concessa la cittadinanza onoraria partenopea a Bilal Kayed, militante del Fronte Popolare per la Palestina, in carcere da 15 anni. La Khaled racconterà degli anni della lotta e della fine della stessa, descrivendo le motivazioni tutte femminili che l’hanno indotta a diventare in passato protagonista del terrorismo internazionale, risultando di fatto la prima donna contemporanea ad essersi aperta volontariamente ad uno scenario di guerriglia

Pina Stendardo Collaboratrice freelance presso diverse testate giornalistiche on line, insegue la cultura come meta cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Amante del cinema e della poesia, nel tempo libero si dedica alla recitazione. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *