0

Moda: quanto fa male alla salute?

0
0


Una ricerca scientifica condotta dall’Associazione Osteopati della Gran Bretagna lancia un allarme per la salute delle donne: la minaccia stavolta proviene da alcuni capi d’abbigliamento e accessori, colpevoli di causare danni fisici anche permanenti. Secondo questa indagine infatti, circa il 50% delle donne soffre di problemi fisici a causa di un abbigliamento non adatto: torcicollo, mal di schiena, dolori alle gambe e ritenzione idrica sarebbero proprio il peggior prezzo da pagare per sentirsi più belle ed alla moda.

Salute: quando la moda diventa un problema

Uno dei capi maggiormente criticati è il reggiseno. Questo indispensabile capo d’abbigliamento per noi donne è anche la causa di mal di schiena e problemi alle spalle. Per non parlare poi dei modelli contenitivi creati per i seni abbondanti. Nonostante millantino di distribuire il peso e alleviare la pressione sulla schiena gli elastici rigidi in realtà non migliorano per nulla la situazione.

Gioia e dolore di ogni donna, i tacchi alti stati da sempre criticatissimi dai medici. Il tacco 12 slancia e, se portato bene, rende la camminata decisamente sensuale ed elegante. Alla lunga però, oltre al dolore momentaneo che quasi tutte sopportano con la stoicità degna di un soldato spartano, i tacchi provocano dolori alle caviglie, alle gambe e alla schiena, oltre a favorire la tendinite, la ritenzione idrica e il peggioramento della buccia d’arancia sulle gambe. Evitate quindi di usarli ogni giorno e lasciateli per la sera e per le occasioni più formali ed eleganti. Attenzione anche a tutte coloro non sono fan dei tacchi alti e preferiscono affidarsi a ballerine e modelli ultra flat, perché anche voi non siete esenti da danni! Le scarpe eccessivamente basse sono quasi più dannose dei tacchi a spillo, perché non hanno il giusto arco plantare e vi fanno assumere una postura sbagliatissima. Sarebbe meglio quindi, inserire sempre una soletta o un piccolo plantare rialzato affinché il piede abbia una posizione più anatomica.

Fortemente criticati anche i jeans skinny, amatissimi soprattutto dalle ragazze più giovani. I jeans molto stretti fanno malissimo alla salute. Oltre a peggiorare la ritenzione idrica e la cellulite, possono addirittura favorire la causa di infezioni come la cistite. Inoltre, rendono più difficoltosa la circolazione del sangue e ciò favorisce la comparsa del gonfiore, soprattutto alla sera. Stesso discorso anche per gonne ed abiti modello tubino. Anche le linee di questi capi rendono molto elegante la figura in realtà sono un’arma a doppio taglio: bloccando le ginocchia impediscono di camminare correttamente. Addirittura alla lunga potrebbero causare anche problemi alle vertebre. Attenzione anche ai collant, mai sceglierli strettissimi perché oltre a comprimere le gambe rischierebbero di causare gli stessi danni dei jeans skinny.

Le borse pesanti non sono da meno e nonostante le borse oversize siano comode, capienti e quasi irrinunciabili per ogni donna lavora o comunque sta spesso fuori casa, possono essere molto pericolose per il fisico. Innanzitutto l’eccessivo peso provoca mal di schiena e torcicollo. Inoltre, se indossate la borsa sempre sulla stessa spalla il peso non è equamente distribuito e oltre alla postura sbagliata ciò vi provocherà alla lunga dei problemi alle spalle e agli avambracci difficili da mandar via. Parlando sempre di peso, attenzione anche agli accessori. Una collana pesante può essere l’accessorio che fa la differenza è vero, ma anche qui potreste pagar caro la vanità e ritrovarvi un fastidioso dolore al collo.

Martina Mattone Ha più di vent’anni, ma meno di trenta. Laureata in Lettere e specializzanda in filologia moderna è appassionata di moda e bellezza. Intollerante al lattosio e al genere umano (anche se a volte cade in tentazione e coglie il lato romantico delle cose). Crede fermamente nella vita e nel fatto che, come successo a Cenerentola, un paio di scarpe possano cambiartela.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *