salvi per un pelo
salvi per un pelo 3
salvi per un pelo 2
salvi per un pelo 1
parrucchieri gratis a napoli
napoli
0

A Napoli parrucchieri in strada per aiutare chi è in difficoltà

0
0

Immagini Ansa

Immagini Ansa

Per gli uomini capelli e barba, per le donne permanente e manicure con trattamento viso. Non si tratta di un centro estetico unisex, sempre più diffusi, ma di un negozio a cielo aperto per le strade di Napoli, dove i professionisti del taglio si sono messi a disposizione per aiutare chi non si può permettere di spendere molto.

 

 

Un’iniziativa che va avanti già da anni

 

 

Per le vie di Napoli viene allo scoperto una nuova iniziativa di solidarietà che vede protagonisti barbieri, parrucchieri ed estetisti che, nel cuore della città campana, offrono gratuitamente il loro lavoro, dando la possibilità a chi si trova in difficoltà economiche di mettere da parte i problemi almeno per un po’ e pensare alla cura ed estetica personale. Non solo clochard, ma soprattutto cittadini, padri e madri di famiglia, magari con monoreddito, che vivono un periodo di disagio a causa della crisi.

Un progetto promosso dall’Associazione ‘Salvi per un pelo’ che riunisce barbieri ed estetisti che ogni settimana nella città alle sponde del Vesuvio offrono la loro professionalità a chi non se lo può permettere. Grazie all’aiuto della Quarta Municipalità, domenica 10 dicembre sono stati allestiti dei gazebo nel piazzale antistante l’Albergo dei Poveri, in Piazza Carlo III, tendoni sotto i quali i professionisti si sono messi all’opera. Tutto è stato organizzato per dare ai clienti l’impressione di trovarsi in un vero salone: e quindi poltrone, postazioni con lavabo e phon.

L’iniziativa di solito si svolge ogni lunedì, abitualmente giorno di chiusura per i barber shop, ma visto il lungo ponte dell’Immacolata si è deciso di anticipare di un giorno l’appuntamento. Alle redini dell’associazione c’è Pasquale Penza: “Ci sono tante richieste – ha spiegato all’Ansa – da parte delle associazioni di senza fissa dimora. Ogni settimana cerchiamo di fare fronte spostandoci in varie zone della città. La nostra maggiore soddisfazione è quella del ringraziamento che riceviamo da queste persone. Per noi – dice Penza – è un modo per dare un significato concreto al Natale che si avvicina“.

Anna Peluso Nolana di nascita, romana di adozione. Ingorda di serie TV, discreta lettrice, amante del nuoto. In generale? Ama viaggiare ma i posti che ha conosciuto sono sempre troppo pochi. Sta meglio in acqua che sulla terraferma. Un giorno spera di fare della scrittura il suo lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *