0

Nasce il portale “I Centenari” per celebrare le aziende storiche della Campania

0
0


Ci sono aziende, a Napoli, che hanno una tradizione antichissima: Cilento, Marinella, Amarelli, solo per citarne alcune, hanno contribuito, con la loro attività, a diffondere la tradizione artigianale campana nel Mondo. Oggi, tutte queste imprese (al momento, 25), già raccolte nell’associazione “I Centenari”, hanno dato vita ad una nuova piattaforma web (http://www.assocentenari.it) nella quale sarà possibile informarsi sulle loro strategie aziendali e sulle attività di sviluppo. Non solo. Il network sarà anche un laboratorio di idee, grazie al quale potranno essere confrontate le esperienze ed i percorsi, di crisi e di rinnovamento che hanno portato al consolidamento dell’azienda. “I Centenari ha da sempre riunito la grande tradizione dell’impresa campana capace di raggiungere notevoli successi nel Mondo e oggi, grazie al sito, ancor più intendiamo proseguire lungo questo percorso che coniuga i saperi più antichi con l’innovazione”, spiega il direttore Biagio Orlando.

 

Un sito web per conoscere la storia delle imprese più importanti della Campania

 

Navigazione semplice, grafica accattivante ed interfaccia ‘user friendly’ sono le caratteristiche del portale web, sviluppato dall’agenzia di pubblicità Tuttuu Adv e nel quale è visibile anche un racconto per immagini, realizzato dal fotografo Luciano Romano. “Sottolineiamo anche l’avvio del ‘Longevity Lab’, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Ambientali dell’Università di Salerno, per diffondere la cultura d’impresa a partire dal valore della longevità”, prosegue Orlando. “Come aziende con vocazione internazionale” – conclude il vicepresidente, Paolo Ascione –“Dobbiamo fare attenzione all’avanzata degli altri paesi, soprattutto la Cina: abbiamo i numeri e le potenzialità per essere una forza, non solo per noi stessi ma anche per le generazioni future”.

 

 

Ornella d'Anna Giornalista con un’insana passione per carta e penna, racchiude in sé tutte le contraddizioni delle donne: precisina e decisamente impulsiva, sa essere anche dolce (sforzandosi); a volte le piacerebbe tornare ai 15 anni, poi si guarda attorno e si scopre molto innamorata di ciò che ha: un marito stupendo, una figlia da strapazzare di baci e una famiglia fortissima. Adora le sue due gatte, i tramonti greci e la pasta poco cotta… ma odia le “minestre riscaldate”.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *