0

Nefertiti, grazie alla tecnologia 3D ha finalmente un volto definito

0
0


E’ stato ricostruito il volto della Regina Nefertiti. Regnante in Egitto dal 1353 al 1336 a.C, fu matrigna del faraone Tutankhamon. Di lei le fonti e gli storici ricordano la bellezza unita al potere, tanto da essere investita di soprannomi quali Lady Of All Women (Signora di tutte le donne), o Sweet Of Love (Dolce amore).

 

 

Mummia riportata “in vita”, così torna Nefertiti

 

 

Annoverata tra le donne più belle della storia e tra le figure femminili più note, governò probabilmente da sola dopo la morte del faraone Akhenaton, segnando così un’inversione di tendenza nel costume culturale di quel tempo, considerato davvero un periodo d’oro.

La stelle-cippo di Aton, la descrive con queste parole: “Signora della felicità, dal viso luminoso, gioiosamente ornata della doppia piuma, dotata di tutte le virtù, alla cui voce ci si rallegra, dama piena di grazia, grande nell’amore, i cui sentimenti fanno la felicità del signore dei Due Paesi”. In effetti il suo aspetto era scritto nel significato divino del nome: Nefertiti significa “la bella è arrivata”!

Un busto oggi ricostruito in 3D, con tanto di gioielli fatti a mano, riporta alla luce l’immagine di questa splendida donna, analizzando insieme tutte le raffigurazioni e rappresentazioni scovate in ambito artistico sul suo aspetto.

Una pelle chiara (messa in discussione data la provenienza della regina), fa da sfondo alla rappresentazione curata dell’egiziana da “copertina”. La scultura è stata ricostruita dopo la “riesumazione” della mummia, ad opera degli scienziati dell’Università di Bristol, con a capo il Dr. Aidan Dodson.

Rimossa la custodia protettiva dei resti millenari della donna, col permesso del Ministero delle Antichità egiziano e del Museo Egizio, si è passati all’esame della mummia, in un secondo momento inserita in una mappatura digitale, definita dalla paleo-artista Elisabeth Daynes.

 

Pina Stendardo Collaboratrice freelance presso diverse testate giornalistiche on line, insegue la cultura come meta cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Amante del cinema e della poesia, nel tempo libero si dedica alla recitazione. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *