0

No alle calorie, sì al gusto: 10 spezie da usare in cucina

0
0


La dieta, il buon proposito che tutti, grandi e piccini, scrivono come primo punto nella lista delle cose da fare per l’anno nuovo. Tenendo sempre ben a mente che una giusta dieta ha bisogno di un regolare equilibrio tra l’apporto di calorie e l’attività fisica (altrimenti ogni sacrificio è vano), c’è un modo per dire basta ai cibi sconditi che permette di non aumentare le calorie assunte senza rinunciare ai sapori. Date un’occhiata alle spezie che avete in cucina perché la soluzione potrebbe proprio trovarsi già in casa. Sono almeno 10 le spezie, infatti, che hanno la capacità di dare gusto ai piatti più tristi apportando, però, zero calorie e che sono particolarmente indicate quando si tratta di perdere peso. A sostenerlo la scienza che ha selezionato le migliori 10 da utilizzare in cucina per dare un cambio di rotta al proprio metabolismo.

 

Dalla Cannella, passando per il Curry, senza dimenticare lo Zenzero

 

In questa lista, neanche tanto piccola, di consigliata c’è, ad esempio la cannella: la spezia natalizia per eccellenza pare sia un toccasana per il sangue ed aiuta a tenere sotto controllo il livello di zuccheri evitando improvvisi attacchi di fame, aumentando la sensazione di sazietà. Si passa poi al curry; il mix di spezie ed erbe aromatiche è ben noto per le sue proprietà antinfiammatorie, è ricco di vitamine (A, B, D, E, K), aiuta a bruciare i grassi e tiene a bada la glicemia. Non dimentichiamoci poi dello zenzero. Come la cannella, anche lo zenzero aiuta a tenere sotto controllo  i livelli di glucosio nel sangue, inoltre ha la capacità di bruciare i grassi più facilmente, aiutando il metabolismo a lavorare meglio. La curcuma: la spezia dal colore giallo brillante ha la capacità di aumentare il calore corporeo che, a sua volta, accelera il metabolismo. Ma lo “zafferano delle indie” aiuta anche l’organismo a difendersi da malattie come l’Alzheimer e a tenere sotto controllo gli ormoni durante il ciclo. Il peperoncino di cayenna: proprio come la curcuma, anche questo aumenta la temperatura corporea ma con un effetto molto più potenziato, ne basta un pizzico infatti per riuscire a bruciare 100 calorie a pasto. Meglio forse non esagerare con questa spezia, per evitare gastriti, ulcere e infiammazioni alle vie urinarie. Anche il cardamomo è una spezia che agisce sul metabolismo e la temperatura corporea, accelerando il primo e aumentando la seconda. Grazie ad una ricerca condotta alla Shahid Sadoughi University of Medical Sciences di Yadz, in Iran, si è scoperto che aggiungendo un cucchiaino di cumino ad uno dei tre pasti principali della giornata si brucia il triplo di massa grassa rispetto al normale. Il pepe nero, invece, oltre alle sue proprietà brucia grassi,è in grado di bloccare la formazione di cellule adipose impedendo, in questo modo, al fisico di ingrassare. Il famoso dente di leone, che il realtà si chiama tarassaco, sta prendendo sempre più piede in cucina perché aggiunge sapore a cibi e bevande senza aumentare l’apporto calorico e come se non bastasse aumenta l’apporto di vitamine come la A, la C e la E e di minerali come ferro e potassio. Si chiude questa lista con l’aglio: i risultati delle ricerche condotte sugli animali non sono ancora stati dimostrati sugli esseri umani, ma i topi di laboratorio che hanno seguito per 7 settimane una dieta a base di aglio hanno perso molto più peso rispetto alle altre cavie.

tags:
Anna Peluso Nolana di nascita, romana di adozione. Ingorda di serie TV, discreta lettrice, amante del nuoto. In generale? Ama viaggiare ma i posti che ha conosciuto sono sempre troppo pochi. Sta meglio in acqua che sulla terraferma. Un giorno spera di fare della scrittura il suo lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *