0

One Billion Rising 2017, la solidarietà come parola d’ordine

0
0


Torna anche per quest’anno la campagna di sensibilizzazione contro la violenza su donne e bambine, One Billion Rising. Tanti gli appuntamenti che si stanno tenendo in giro per l’Italia in questo mese di febbraio.

La campagna One Billion Rising nasce nel 2013 dalla volontà della commediografa statunitense Eve Ensler, autrice del famosissimo I dialoghi della vagina, che a sua volta aveva già dato vita al movimento attivista V-day. I dati sulla violenza su donne e bambine come punto di partenza e l’obiettivo di chiamare alla manifestazione un miliardo di persone nel mondo. Il giorno scelto? Quello di San Valentino (la V di V-day sta infatti per Vittoria, Valentino e Vagina, ndr). Dopo la grande adesione di quell’anno, One Billion Rising è poi diventato un appuntamento annuale e quest’anno è arrivato alla sua 5° edizione.

La parola d’ordine per il 2017 è solidarietà; contro lo sfruttamento delle donne, conto il razzismo e il sessismo. Una forma di solidarietà globale – la marcia dello scorso 21 gennaio ne è un esempio – che riesce a fare di miliardi di voci una sola. “Dobbiamo abbandonare i tentacoli delle nostre false sicurezze e interrompere il mondo così come lo conosciamo. Sovvertire, lottare e danzare con tutte le nostre forze per immaginare una vita al di là delle false comodità”, ha esortato la Ensler nel messaggio di quest’anno.

 

 

Gli appuntamenti in Italia

 

 

Anche per il 2017 One Billion Rising ha avuto la sua espressione massima il giorno di San Valentino con manifestazioni che si sono tenute in ogni angolo di mondo. Come il flash mob a Manila, dove hanno partecipato soprattutto giovani studentesse, o la mobilitazione di tutta Italia: da Cremona a Marsala, e poi Bari, Roma, Milano, Bologna. Ma gli appuntamenti del mese di One Billion Rising sono iniziati ben prima del 14 febbraio: oltre 100 gli eventi in programma nel nostro paese. Infatti, le attiviste delle associazioni che aderiscono a One Billion Rising terranno ancora alta l’attenzione con altri eventi: già in calendario domani a Biella e Vicenza e sabato 25 a Napoli, con la kermesse di chiusura dove, a Largo Berlinguer dalle 11.30 alle 14.00, si susseguiranno reading, flash mob e varie performance.

Anna Peluso Nolana di nascita, romana di adozione. Ingorda di serie TV, discreta lettrice, amante del nuoto. In generale? Ama viaggiare ma i posti che ha conosciuto sono sempre troppo pochi. Sta meglio in acqua che sulla terraferma. Un giorno spera di fare della scrittura il suo lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *