0

ONLY WOMEN’S RUN: il 4 marzo torna la gara podistica delle donne

0
0


Domenica 4 marzo Roma si veste di rosa: per il secondo anno consecutivo ACSI NAZIONALE e ACSI ITALIA ATLETICA hanno organizzato ONLY WOMEN’S RUN che per quest’anno diventa 1000 DONNE A CAPANNELLE.

 

 

La competitività per una giusta causa

 

 

La ONLY WOMEN’S RUN è una gara podistica unica nel suo genere, una manifestazione che nasce come competizione dedicata alle sole donne, cosa molto rara nell’ambito podistico nazionale. Non solo un evento tutto al femminile, ma che nasconde un obiettivo molto importante: stimolare le donne, di tutte le età, a praticare più attività fisica. Le statistiche parlano chiaro: il gentil sesso è quello più impegnato tra lavoro e faccende domestico, di conseguenza anche quello che meno impiega il suo tempo alla salute, al piacere personale e sì, anche allo sport. Per questo ONLY WOME’S RUN ha deciso di unire i benefici di una giusta competizione a quelli dell’attività fisica, che in molte regioni d’Italia sta diventando una vera e propria cura.

Dopo il successo della prima edizione dello scorso anno, che si è svolta nel cuore verde della Capitale, Villa Borghese, gli organizzatori per questa edizione numero 2 hanno deciso di spostarsi all’Ippodromo delle Capannelle. L’intento ora è di far crescere sempre più la manifestazione, diventando solo la prima di gare del genere dedicata alle sole donne e, ancor più, sola prima di una serie di manifestazioni che stimoli le donne all’attività sportiva.

La gara si divide in due prove: una corsa competitiva di 4 Km e una non competitiva di 6 Km. Infine, per l’appuntamento del prossimo 4 marzo, vista la concomitanza con le elezioni politiche e la cancellazione delle altre gare in programma, potranno partecipare alla giornata di sport all’aperto anche gli uomini. L’appuntamento, quindi, è segnato per la prima domenica di marzo alle ore 10 per 1000 DONNE A CAPANNELLE.

 

Anna Peluso Nolana di nascita, romana di adozione. Ingorda di serie TV, discreta lettrice, amante del nuoto. In generale? Ama viaggiare ma i posti che ha conosciuto sono sempre troppo pochi. Sta meglio in acqua che sulla terraferma. Un giorno spera di fare della scrittura il suo lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *