0

Operazone “Donne d’affari”: scoperto giro di racket al femminile nel Ragusano

0
0


Due città coinvolte, Modica e Scicli, in provincia di Ragusa, nell’operazione dei Carabinieri, mirata a dare atto a tre ordinanze di custodia cautelare nei confronti di donne. L’accusa è di usura aggravata, esercizio abusivo di attività finanziaria, minaccia aggravata.

 

 

Donne di racket, l’usura al femminile

 

 

Partita l’operazione “Donne d’affari”, che vede coinvolte tutte donne in arresti e perquisizioni domiciliari. L’indagine ha consentito di scoprire oltre 20 vittime dell’organizzazione rosa dedita all’usura aggravata.

La banda di usuraie coinvolta nel blitz ha messo in luce una gang di signore che prestavano denaro a persone in stato di bisogno, con elevati tassi d’interesse. In una conferenza stampa sono stati svelati tutti i retroscena dell’operazione.

Quella dell’usura al femminile è un’usanza radicata e dilagante: il giro di liquidità “a strozzo” coinvolge per lo più le casalinghe, innocue all’apparenza, che dispongono di conti correnti bancari dalle cifre sospette. E’ questo il nuovo volto delle donne di malavita che vede mafia e camorra in minigonna.

Negli ultimi anni si è registrata una straordinaria ascesa delle donne nella criminalità organizzata. Nella mafia, nella ‘ndrangheta, ma soprattutto nella camorra, le figure femminili sono coinvolte in vari ambiti. Si parla di “femminilizzazione delle mafie”, che vede le donne come gregarie della scena criminale nazionale. Il filo rosa ci fa parlare oggi di tante lady camorra; trattasi di mogli di un boss, vedove, ex compagne, ed ancora amanti, poche affiliate e molte parenti. La longa manus in gonnella delle attività di racket è gestita infatti dalle mogli o tante nipoti della criminalità organizzata. E’ questo che emerge da studi su dati analitici dell’usura al femminile.

 

Pina Stendardo Collaboratrice freelance presso diverse testate giornalistiche on line, insegue la cultura come meta cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Amante del cinema e della poesia, nel tempo libero si dedica alla recitazione. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *