0

Organizzare un matrimonio: da dove iniziare?

0
0


Tanti anni di fidanzamento e, ad un certo punto, si decide di sposarsi. Il matrimonio tira certamente in ballo un turbinio di belle emozioni, ma anche un po’ di panico, soprattutto quando non si sa da che parte iniziare per organizzare il proprio ricevimento di nozze. Con il passare degli anni, infatti, il concetto di matrimonio è sostanzialmente cambiato, trasformandosi da momento di incontro e condivisione con i parenti e gli amici più intimi, ad un vero e proprio evento. Il classico pranzo interminabile a ristorante ha ormai ceduto il passo a ricevimenti più veloci ma curati nei minimi dettagli, tant’è che oggi potremmo definire l’organizzazione del matrimonio come la realizzazione di un progetto in cui creatività e design svolgono un ruolo fondamentale.

 

Matrimonio: tutte le “dritte” per organizzarlo al meglio

 

L’evento matrimonio, infatti, ha necessariamente bisogno di una serie di accorgimenti che ne garantiscano la buona riuscita e lo rendano un momento unico ed irripetibile, sia per gli sposi che per i loro ospiti. Una volta individuato lo stile che si vuole conferire alla propria festa di nozze, bisognerà necessariamente stabilire un budget di spesa e sarà da lì che tutto il matrimonio comincerà a prendere forma. Avere un budget di massima, infatti, ci aiuterà ad orientarci nella scelta della location e, partendo da quella, a definire quello che sarà il filo conduttore dell’intero evento, i dettagli su cui vogliamo porre l’accento e quelli a cui, al contrario, siamo disposti a rinunciare.
Il fil rouge potrà essere individuato in un colore, un tema, una passione che accomuna gli sposi, ma dovrà comunque essere il timone che guida tutte le scelte, ogni dettaglio dovrà apparire coerente con la cerimonia nel suo complesso e nulla potrà essere lasciato al caso.

Per rendere più agevole e meno stressante l’organizzazione del ricevimento nuziale, diventa quindi necessario cominciare a muoversi per tempo. Se è vero che non esistono tempistiche standard e che, con un po’ di esperienza e le idee ben chiare, è possibile organizzare il proprio matrimonio anche in pochi mesi, la corretta gestione del tempo varia a seconda della complessità del progetto e del livello di adattabilità degli sposi. Sarà un aiuto fondamentale, quindi, concordare una timeline da seguire, attraverso la quale scandire i tempi di verifica e realizzazione dei servizi che ruoteranno intorno all’evento. Se, per impegni di lavoro ad esempio, si ha poco tempo da dedicare al proprio matrimonio, converrà giocare d’anticipo, cercando di impiegare per l’organizzazione tutti i momenti morti della propria giornata. In ogni caso, saranno gli sposi a dettare la cadenza degli impegni, pertanto dovranno essere capaci di pianificare il tempo a propria disposizione in modo da riuscire a far fronte ad eventuali intoppi o imprevisti.

Francesca Theodosiu Organizzatrice di eventi, wedding e party planner, ma soprattutto donna in continua trasformazione e un po' rompiscatole. Con un'impetuosa inclinazione alla creatività, è alla continua ricerca del nuovo ed accoglie i cambiamenti come la promessa di una ulteriore possibilità. Trovate le sue idee su: http://www.savethedateeventi.com

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *