Come organizzare un matrimonio senza sforare il budget

Partire da un budget per organizzare il matrimonio vi renderà più facile pianificare il resto

0
0


La prima considerazione che dovete fare se avete deciso di sposarvi è: “quanto vogliamo spendere?”. Stabilire un budget come punto di partenza vi renderà più semplice pianificare tutto il resto. Eh si, perché organizzare un matrimonio non è la stessa cosa di organizzare l’ “evento matrimonio“. Se volete essere sicuri che i vostri invitati restino senza parole, è necessario che curiate fin da subito tutti i dettagli. Eviterete così di incappare in clamorosi errori. Oggi è diventato necessario prestare attenzione a tutti gli aspetti del ricevimento: musica in chiesa, allestimenti, cadeaux per gli invitati. Solo così il matrimonio resterà nel ricordo dei presenti come una giornata memorabile.

 

 

Stilare il budget plan

 

 

Come prima cosa, quindi, stilate un budget plan, comprensivo di tutte le forniture necessarie e dei relativi costi “stimati”. Se non siete professionisti del settore, il rischio è che sottovalutiate alcune spese. Cercate, quindi, di informarvi prima di scrivere cifre a casaccio. E, sopratutto, non affidatevi ad internet, ma verificate di persona. Spesso i prezzi che leggete sui siti dedicati al matrimonio, fungono solo da specchietto per le allodole. Un pranzo per 200 invitati non potrà mai costare quindicimila euro compreso “l’arredamento completo per la vostra futura casa” (annuncio reale!). Non lasciatevi ingannare.

Ulteriore errore in cui potreste incappare è non prevedere determinate spese extra in grado di influire fortemente sul budget stabilito per le vostre nozze. Nello scegliere una location che disponga di più ambienti, ad esempio, verificate preventivamente quali spazi siano compresi nel prezzo pattuito. Se l’arredo giardino va noleggiato a parte. Se tavoli e sedie sono già disponibili nelle sale adibite alla cena. Quello che voi date per scontato, il più delle volte non lo è!

Stesso discorso vale per il catering: chiedete cosa è compreso nel prezzo a persona. Quale sarà il  centrotavola che prepareranno e gli allestimenti per buffet e taglio della torta. Ricordate, inoltre, che confettata, angolo dei distillati, tableu de marriage e show cooking solitamente prevedono spesso un costo a parte.

 

 

Gestione degli imprevisti

 

 

Tenete conto, inoltre, della possibilità che si verifichino imprevisti: se avete deciso di organizzare il vostro matrimonio all’aperto, ad esempio su una spiaggia o in un giardino, potrebbe rendersi necessario, in caso di cattivo tempo e qualora la struttura che vi ospita non ne possieda già una, noleggiare una tensostruttura, costo ulteriore che rischierebbe di farvi sforare dal budget che vi eravate imposti.

Insomma, se avete deciso di organizzare da soli il vostro il matrimonio, sarà importante che non lasciate nulla al caso, ma siate pronti a gestire qualunque imprevisto, discutendone sin da subito con i vostri fornitori e valutando insieme a loro tutte le eventualità che potrebbero presentarsi ed incidere sul costo totale del vostro ricevimento.

Prestate attenzione, affinché il vostro giorno più importante si trasformi davvero in un evento indimenticabile, senza pesare eccessivamente sul vostro conto in banca.

Francesca Theodosiu Organizzatrice di eventi, wedding e party planner, ma soprattutto donna in continua trasformazione e un po' rompiscatole. Con un'impetuosa inclinazione alla creatività, è alla continua ricerca del nuovo ed accoglie i cambiamenti come la promessa di una ulteriore possibilità. Trovate le sue idee su: http://www.savethedateeventi.com

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *