0

Pannolini lavabili, uso e riuso di un prodotto ecosostenibile

0
0


E’ l’alternativa eco al pannolino usa e getta per bambini. I pannolini lavabili possono essere adoperati fin dai primi istanti di vita del vostro piccolo. Economici e salva ambiente, devono però essere trattati seguendo alcuni accorgimenti, così da riutilizzarli più a lungo!

 

 

Pannolini eco, quali scegliere

 

 

Ammortizzano i costi di una famiglia e in più rispettano l’ambiente! I pannolini da riutilizzo, al di là della spesa iniziale, riducono costi e migliorano lo stile di vita dei piccoli. Si asciugano in poco tempo e sono pronti al riuso.

Quanto alla scelta della tipologia da far indossare al neonato, avete diverse alternative! Il modello tutto-in-uno con inserti assorbenti cuciti alla mutandina, rendono il primo pannolino del neonato, praticamente identico a quello monouso. Altro prodotto è il modello tutto–in-due, pratico con l’inserto assorbente da applicare nei bottoni della mutandina. Mutandina ed inserti possono infatti essere lavati autonomamente, trattandosi di due pezzi staccabili.

I modelli pocket invece risultano l’ideale per il lungo sonno dei piccoli e vanno adoperati soprattutto di notte, anche se richiedono un po’ di manualità in più per inserire l’imbottitura all’interno della mutandina.

Sembrerebbe complicato usare i pannolini lavabili, ma non lo è! Essendo realizzati in fibre naturali o fibre sintetiche, possono essere inseriti in lavatrice e sottoposti a più lavaggi, leggendo però le istruzioni riportate sull’etichetta di ciascuno di essi. Grazie alle veline raccoglipupù da eliminare di volta in volta, il pannolino può essere sciacquato sotto l’acqua corrente e  lavato a giorni alterni con poco detersivo tipo Marsiglia, e in aggiunta, un po’ di bicarbonato che funge da smacchiatore e antiodore.

Per facilitare la sua asciugatura basterà scuoterlo più volte onde stenderne le fibre più rapidamente. I modelli tutto-in-due hanno asciugatura più celere grazie alle loro fibre sintetiche. Quanto al numero di pannolini lavabili da acquistare, basterà comprarne da 4 a 6, per avere i giusti ricambi.

 

 

Pina Stendardo Collaboratrice freelance presso diverse testate giornalistiche on line, insegue la cultura come meta cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Amante del cinema e della poesia, nel tempo libero si dedica alla recitazione. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *