0

Pasta con verdure, mandorle e brie: un favoloso piatto unico

0
0


La pasta con verdure e brie è un primo piatto appetitoso ed intrigante, un connubio di sapori che dà vita ad una pietanza che conquista al primo boccone. Fave, aglio, zucchine, mandorle, basilico, scorza di limone e brie, amalgamandosi tra loro, si trasformano in una piacevolissima ed irresistibile ricetta, adatta da portare a tavola anche nelle occasioni speciali. Inoltre, pochi sanno che le mandorle sono molto nutrienti perché ricche di minerali e vitamine (in particolar modo, vitamina B ed E) e che ne basta una manciata al giorno per migliorare l’aspetto della propria pelle, migliorare le capacità cognitive e sentirsi più forti.

 

Ingredienti

500 g di pasta tipo pennette

2 cucchiai di Brie

50 g di fave fresche

3 zucchine medie

30 g di mandorle pelate

1 spicchio d’aglio

6 cucchiai d’olio extravergine d’oliva

sale q.b.

basilico fresco q.b.

la scorza grattugiata di 1 limone

 

Procedimento

Per realizzare la pasta con verdure e brie, dovete prima di tutto mondare e scottare le fave in abbondante acqua bollente, leggermente salata, per 5 minuti circa.

Dopodiché lavate, mondate e tagliate a tocchetti le zucchine, quindi lessatele per qualche minuto e poi scolatele e mettetele da parte.

A questo punto cuocete e scolate la pasta al dente. Mentre le pennette sono in cottura, riunite le zucchine, le mandorle, il basilico, l’aglio, il brie, il sale e l’olio extravergine d’oliva in un mixer. Dunque, aggiungendo un po’ d’acqua di cottura della pasta, frullate brevemente il tutto fino ad ottenere una crema morbida.

Concludete la vostra pasta con verdure e brie, versando sopra le pennette ben scolate la crema realizzata, le fave tenute da parte e la scorza grattugiata del limone.

Mescolate e servite nei piatti.

 

Ornella d'Anna Giornalista con un’insana passione per carta e penna, racchiude in sé tutte le contraddizioni delle donne: precisina e decisamente impulsiva, sa essere anche dolce (sforzandosi); a volte le piacerebbe tornare ai 15 anni, poi si guarda attorno e si scopre molto innamorata di ciò che ha: un marito stupendo, una figlia da strapazzare di baci e una famiglia fortissima. Adora le sue due gatte, i tramonti greci e la pasta poco cotta… ma odia le “minestre riscaldate”.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *