0

Pavia: infermiere uccide compagna con colpi di pistola

0
0


Cresce il numero di femminicidi in Italia. Un’altra donna vittima della violenza maschile in provincia di Pavia. La scorsa notte l’infermiere Roberto Garini ha ucciso Manuela Preceruti, 44 anni, davanti alla figlia 12enne della vittima, in casa al momento del delitto.

 

Femminicidio a Pavia: donna uccisa con figlia in casa

 

Un colpo di pistola dopo un litigio. Così ha perso la vita Manuela Preceruti per mano del compagno 51enne. La tragedia si è consumata a Dorno, in provincia di Pavia.

Nell’appartamento di una palazzina di due piani al centro del paese, in un comune di cinquemila abitanti, un’altra mamma e compagna di vita muore a causa di una relazione complicata.

La coppia viveva in due appartamenti contigui, ma le liti burrascose tra i due conosciutisi due anni fa su un social network, sono degenerate e l’infermiere ora arrestato, ha commesso l’efferato gesto. Dopo il delitto l’assassino ha inviato un sms all’amico confessando l’accaduto.

Dopo le 23.00 del 28 giugno la coppia ha avuto un diverbio complesso. Emanuela si è chiusa in casa e il compagno adirato ha sfondato la porta dell’abitazione, l’ha inseguita, raggiunta e le ha sparato sei colpi di pistola calibro 9.

In preda al panico la figlia 12enne della vittima, ferita di striscio, ha assistito al tutto ed è corsa via gridando in cerca di aiuto. Garini è tornato in casa ed ha inviato un messaggio ad un conoscente intimandogli di allertare le Forze dell’Ordine. Con l’uscio di casa aperto e la pistola poggiata sul tavolo, l’infermiere camminava per casa piangendo e fissando il vuoto. Così lo hanno trovato gli agenti di polizia, cui si è consegnato volontariamente senza opporre resistenza.

 

Pina Stendardo Collaboratrice freelance presso diverse testate giornalistiche on line, insegue la cultura come meta cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Amante del cinema e della poesia, nel tempo libero si dedica alla recitazione. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *