spiedini pesce gratinati
pesce impanato
cassone
passatelli
piadina-2
0

Piade, pesce e minestre: i sapori dell’Emilia Romagna non sono più un segreto!

0
0


Se siete finiti a leggere questo articolo è molto probabile che le vostre papille gustative entrino in subbuglio quando si parla di Emilia Romagna! Terra ricca di sapori e tradizioni, ha reso alcuni cibi delle vere e proprie icone, dei “must” da non perdere. Oggi Ladyo vi svelerà le ricette di alcuni tra i più famosi piatti della tradizione romagnola:

#1: PIADINA E CASSONE:

Ingredienti per 10 porzioni

1kg farina

1 cucchiaino da caffè di bicarbonato e 1 di sale fino

¾ di bicchiere di olio EVO (al posto dello strutto, la rende più digeribile, ndr)

3 bicchieri di acqua tiepida

Procedimento

Amalgamate l’impasto fino ad ottenere una palla malleabile (tipo pizza). Quindi, dividetela in dieci piccole porzioni, e procedete col mattarello a stenderle sul tavolo da lavoro, ottenendo così le 10 piadine. Accendete una padella antiaderente e rigirate 1 minuto per parte la pasta lavorata, finchè compariranno le classiche crosticine marroni su entrambi i lati. Nel frattempo, farcite a piacere e servite.

Per il cassone: quando spianate col mattarello la pasta, farcite subito il centro con gli ingredienti a voi più graditi (es. pomodoro e mozzarella); quindi richiudere il tutto formando una mezzaluna e “sigillate” i lati per non far fuoriuscire il ripieno. Infine, posizionate sulla padella antiaderente calda e procedete con la cottura come per la piadina.

 

#2: SPIEDINI DI PESCE E IL FILETTO GRATINATI:

Ingredienti per una persona

Per gli spiedini

8-10 calamari e 8-10 gamberi

pangrattato (e prezzemolo, se gradito) per l’impanatura

Procedimento

Riempite lo stuzzicadente con – alternati – un calamaro e un gambero, fino ad ottenere 4-5 spiedini. Quindi, passateli nel pangrattato (eventualmente precedentemente mescolato col prezzemolo): il composto si attaccherà facilmente data la superficie bagnata del pesce. Infine, infornate in una teglia leggermente unta o foderata di carta forno a 180°-200° per 5/10 minuti. Servite accompagnandoli con una spruzzata di succo di limone e/o olio EVO, e contorno di verdure.

Per il filetto

150 gr circa di filetto di pesce (vanno bene sia la platessa che il merluzzo, il nasello, il pesce persico o il pangasio)

pangrattato (e prezzemolo, se gradito) per l’impanatura

Procedimento

Impanate il pesce scelto nel composto come avete fatto per gli spiedini, quindi infornate a 180°-200° per 20 minuti circa. Servite accompagnandolo con un po’ di olio EVO e/o succo di limone, e contorno di verdure.

 

#3: PASSATELLI IN BRODO:

Forse meno noti rispetto ai precedenti due piatti, i passatelli in brodo sono una gustosa tipologia di pasta fresca all’uovo cotta in brodo e servita alla stregua di tortellini & co.

Ingredienti per una persona

1 uovo

un pugno di pangrattato

un pugno di formaggio grana grattugiato

1 pizzico di scorza di limone

sale q.b.

noce moscata (1 pizzico, se gradita)

Procedimento

Mescolate gli ingredienti fino ad ottenere un composto malleabile. Passatelo nello schiaccia patate per ottenere i tipici “serpentelli”. Preparate del brodo di carne e buttatevi i passatelli quando è ben caldo: i passatelli sono cotti quando tornano in superficie, solitamente dopo circa due minuti. Quindi servite nel piatto e condite con altrettanto formaggio grattugiato e crostini (se graditi).

Emanuela Zanardini Studia lettere in università e lavora con i bambini. Ama leggere e viaggiare per il mondo, anche se considera come "casa" sua l'Inghilterra, dove sogna di potersi trasferire in futuro.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *