0

Posti selfie col piccolo? Potresti essere una mamma insicura

0
0


Continuare a postare sui social foto con i vostri bambini? Non è solo nocivo dal punto di vista della privacy del piccolo, è un chiaro segno della vostra insicurezza come mamme. A dirlo è uno studio dell’Università dell’Ohio pubblicato di recente su Sex Roles. L’ipotesi è che riempire i profili social con immagini del piccolo alle prese con le sfide quotidiane sia la (disperata, a volte) ricerca di conferme e approvazione: un like in più, un commento positivo funzionano in questo senso – secondo Sarah Schoppe-Sullivan, docente di scienze umane e psicologia e responsabile dello studio- come conferme della propria bravura nel “mestiere” di mamma. I propri contatti su Facebook, così, si sostituiscono a parenti, amici, persone che si frequentano ogni giorno (quello che gli addetti al mestiere chiamano gruppo primario) anche nei più atavici meccanismi di ricerca di conferma esterna. Da che mondo è mondo, infatti, ogni mamma cerca approvazione, sostegno nelle persone più vicine a lei e al bambino.

 

La sindrome da mamma perfetta e l’effetto deleterio dei social

 

Per chi decide di farlo sui social, aggiornando i propri contatti con i progressi tra pappe, asili e pupù del proprio bambino, però, il rischio è dietro l’angolo. Il pericolo, secondo i ricercatori dell’Ohio, è infatti che si attribuisca eccessiva importanza a meccanismi che, non andrebbe dimenticato, rimangono caratteristici esclusivamente degli ambienti social: scaldarsi troppo per un commento negativo alla foto del proprio bambino o perché, peggio, la stessa non ha raggiunto “abbastanza” like potrebbe essere un chiaro segno dell’eccessivo attaccamento al giudizio degli altri e, nel lungo periodo, non farebbe che amplificare le ansie della maternità. In definitiva, insomma, lo studio sottolinea come le mamme che postano di più sono quelle che desiderano a tutti i costi essere madri perfette e considerano la maternità ingrediente essenziale per la loro identità. Non a caso, quasi sempre, sono quelle che non hanno foto profilo che non le ritragga belle e sorridenti con il pargolo. Ma attenzione: “molte mamme si sentono obbligate a dipingere questa immagine positiva della maternità ma se nell’intimità non è davvero così, allora qualcosa può andare storto”, sottolinea la Schoppe- Sullivan. La soluzione? Non è certo bannare i piccoli dai vostri profili social, ma moderare la loro presenza. Come? Per esempio seguendo le 10 regole degli esperti a prova di genitori social.

Virginia Dara Siciliana di nascita, milanese e ora un po' romana di adozione. Le piace pensare di essere i libri che ha letto, la musica che ha ascoltato, i posti in cui ha vissuto, le persone che ha incontrato. Blogger da sempre e da anni collaboratrice freelance presso diverse testate online. Crede profondamente nel potere curativo della scrittura (e spera di poterne anche vivere!).

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *