0

Premio Nazionale di Poesia Luigi Grillo, quinta edizione in versi

0
0


La poesia è una donna figurata, che sa arrivare al cuore degli uomini. Il Premio Nazionale di Poesia Luigi Grillo, giunto alla sua quinta edizione, intende celebrare la parola poetica in ricordo di un uomo di cultura.

 

 

Territori in versi: Afragola terra di poeti

 

 

Sabato 14 gennaio 2017, alle ore 18.00 presso la sala Padre Ludovico da Casoria della Basilica Pontificia Sant’Antonio da Padova ad Afragola, saranno premiati con targhe e menzioni di merito i concorrenti che hanno scritto versi per la kermesse poetica inaugurata nel 2011 da Claudio Grillo e Roberto Russo.

Nell’ambito della cerimonia di premiazione sarà presentato il libro ‘Apriti cuore‘ del prof. Gennaro Piccirillo, poeta afragolese, cui spetterà il Premio alla Carriera. Interverranno alla manifestazione anche il Prof. Francesco Cammisa, il Prof. Alfonso Villani e la Dott.ssa Chiara Nespoli, con la partecipazione straordinaria del tenore Vincenzo Tremante.

La Pro Loco di Afragola, in collaborazione con il Caffè Letterario Momentocittà, investe sulla creatività dei cittadini afragolesi, dando voce ai sentimenti e alle espressioni del territorio. Da anni il concorso poetico riscuote successo ed ampia partecipazione collettiva, tanto che Claudio Grillo, prosecutore dell’attività culturale del padre Luigi, cittadino benemerito afragolese ed uomo di sapere e politica, ribadisce: Non possiamo che dirci soddisfatti per il numero delle poesie pervenute da ogni parte d’Italia, quale chiara testimonianza della crescita e dell’importanza del Premio, che oltre ad essere un omaggio a mio padre ben si inserisce nel panorama culturale della città e ormai anche nel quadro consolidato dei premi nazionali di poesia”.

Da tutta Italia emerge il desiderio di tradurre le sensazioni in rima. La poesia continua ad avere la sua funzione emblematica e annovera seguito nonostante i tempi cambino. La partecipazione collettiva a concorsi poetici – spiegano gli organizzatori – testimonia l’esigenza tutta italiana di ridare nuovo valore, gusto e chiave di lettura alla parola, elemento distintivo della lingua e del sentimento romantico insito nel popolo italiano.

 

 

 

 

Pina Stendardo Collaboratrice freelance presso diverse testate giornalistiche on line, insegue la cultura come meta cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Amante del cinema e della poesia, nel tempo libero si dedica alla recitazione. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *