0

Prodotti Bio: ecco come riconoscere quelli veri

0
0


Si fa presto a dire “biologico“. Questo termine, sempre più utilizzato e spesso abusato, ormai viene scelto non solo per indicare una vera qualità relativa ad un determinato cibo, ma anche allo scopo di invogliare i consumatori ad acquistare un particolare prodotto.

Ecco perché è necessario sapere come riconoscere il vero cibo biologico. Il tutto parte dall’etichetta, come indica l’Associazione Produttori Biologici Terramica, che deve recare l’indicazione del nome e dell’indirizzo dell’operatore, del proprietario e del successivo rivenditore del prodotto (che a volte possono essere la stessa persona o la medesima azienda); il nome del prodotto deve essere accompagnato da uno specifico riferimento a quale sia stato il metodo di produzione biologico utilizzato nell’azienda; il codice dell’organismo di controllo biologico e il logo dell’Unione Europea devono comparire sull’etichetta sempre.

 

La dicitura Bio non è sufficiente

 

Quindi, una generica dicitura di prodotto “bio” non assicura la presenza di tali caratteristiche, sopra indicate, per l’alimento, la bevanda o il cosmetico che si stia per comprare.

L’Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica ricorda, inoltre, che il relativo logo, riferito all’appartenenza al ramo del biologico, potrà essere apposto solo nel caso in cui la materia prima utilizzata per un dato prodotto sia di provenienza biologica almeno al 95%.

tags:
Stefania D'Ammicco Giornalista, scrittrice ed insegnante di yoga. Ama gli animali, canta in una rock band e cerca di imparare e scoprire cose nuove ogni giorno, sempre col sorriso sulle labbra.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *