0

E se i regali di Natale non piacciono? È tempo di regifting!

0
0

Natale uguale stress da regali: “Cosa compro?” “Gli piacerà?” “Ma il colore sarà quello giusto?”. E poi – passata la frenesia delle settimane precedenti e scartati tutti i pacchetti – ci si rende conto che per Natale, Santa Klaus proprio non ha fatto centro con i doni da portare.


Sono i regali indesiderati, quelli che proprio non piacciono, magari perché non sono di nostro gusto. Del resto riuscire a comprare la cosa giusta diventa ogni anno un’impresa. Anche per questo da qualche anno si è imposto il regifting, ovvero il “riciclaggio” dei regali natalizi che passa dal web. Un fenomeno, si diceva, in continua crescita al punto tale che su eBay anche lo stesso 25 dicembre si trovano già in vendita i pacchi ricevuti e molto spesso sono proprio categorizzati come regali sbagliati o non apprezzati.

Spulciando le piattaforme come eBay si trova proprio di tutto: dai più classici articoli di abbigliamento ed accessori a pezzi di arredamento, design e oggettistica per la casa. Ma anche elettrodomestici, cofanetti in blu ray delle prime stagioni del “Il Trono di Spade” e perfino cellulari (anche di ultima generazione) rivenduti perché doppioni. Secondo una ricerca eBay, il regifting dei regali di Natale è cresciuto nel 2016 del 14% rispetto all’anno precedente, arrivando a coinvolgere ben oltre 3 milioni di italiani.

 

 

I soldi guadagnati sono reinvestiti

 

 

Ma come vengono spesi i soldi che si guadagnano da queste vendite? Sempre secondo lo studio eBay, il 54% dei rivenditori intervistati ha dichiarato che metterà da parte i guadagni per risparmiare, mentre 1 regifter su 3 li utilizzerà per comprare qualcosa che avrebbe voluto trovare sotto l’albero. Sono soprattutto gli uomini i più propensi al regifting: ben il 50% in più rispetto alle donne. Un altro dato curioso sta nel fatto che il 16% degli intervistati ha dichiarato che utilizzerà il denaro ricavato per pagare le spese relative al Natale.

Anna Peluso Nolana di nascita, romana di adozione. Ingorda di serie TV, discreta lettrice, amante del nuoto. In generale? Ama viaggiare ma i posti che ha conosciuto sono sempre troppo pochi. Sta meglio in acqua che sulla terraferma. Un giorno spera di fare della scrittura il suo lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *