0

Ricevimento di nozze e disposizione ai tavoli: cosa dice il galateo

Le regole del galateo per l'assegnazione dei posti durante un ricevimento nuziale

0
0


Durante l’organizzazione del ricevimento nuziale, sono tanti gli aspetti di cui gli sposi devono tenere conto. La timeline da rispettare deve essere rigida, sopratutto se la coppia non ha le idee perfettamente chiare su come procedere. Una volta stabilite la location, l’allestimento e le bomboniere, bisogna cominciare a concentrarsi sui dettagli. E, mano mano che la data delle nozze si avvicina, ci sono aspetti imminenti da cui non si può sfuggire. Quindi, se pensate che a poche settimane dal matrimonio potrete rilassarvi, vi sbagliate! E’ proprio quando tutto sembra ormai stabilito che inizia il lavoro più duro per i futuri sposi.

 

 

Assegnazione dei posti durante il ricevimento

 

 

Uno degli aspetti di cui dovrete tener conto per il ricevimento, infatti, è l’assegnazione dei posti ai tavoli per i vostri ospiti. Compito che è più complesso di quello che possiate pensare. Prima di tutto perché il numero dei presenti non sarà quasi mai a cifra tonda. Pertanto, dovrete cominciare a giocare con la matematica immaginando tavoli da sei, da otto, da dieci posti o secondo necessità particolari. Ma, sopratutto, dovrete garantire l’armonia della disposizione in sala ed evitare di fare impazzire i responsabili del servizio catering. La location provvederà a fornirvi una piantina della sala con una disposizione dei tavoli prestabilita. Partirete, dunque, da quella in modo da facilitarvi il compito.

disposizione tavoli ricevimento

Ma cosa suggerisce il galateo in proposito? Oggi è di gran moda il cosidetto “tavolo imperiale“, una lunga tavolata in cui i commensali sono seduti l’uno affianco all’altro. Può trattarsi di un tavolo unico o a ferro di cavallo, certamente di grande effetto visivo, però sconsigliato per i ricevimenti con un numero elevato di persone. Potrete optare per il tavolo imperiale se prevedete un massimo di  ottanta posti a sedere.  Questa soluzione, infatti, permette a tutti gli invitati di stare vicino agli sposi e sentirsi più coinvolti durante il ricevimento. In questo caso, il galateo stabilisce che alla destra della sposa siederanno il padre dello sposo, il testimone e poi il padre della sposa. Alla sinistra dello sposo andrà la madre della sposa, l’officiante della cerimonia, la madre dello sposo e poi l’altro testimone. Per tutti gli altri invitati, saranno gli sposi a definire i posti a sedere.

tavolo-imperiale-ferro-di-cavallo

Disposizione degli ospiti ai tavoli separati

Per numeri superiori alle ottanta persone, invece, sarà preferibile optare per la soluzione dei tavoli separati. In questo caso, gli sposi potranno scegliere se stare da soli, oppure insieme ai genitori ed ai testimoni. La soluzione più frequentemente adottata dalle coppie è quella di sedere accanto ai testimoni di nozze, solitamente scelti tra gli amici. Per la disposizione degli altri tavoli, invece, dovrete fare particolare attenzione a distribuire equamente le coppie e gli amici single, persone che non si conoscono ed amici storici. Questo eviterà che si creino fastidiosi “gruppetti”che possono compromettere la convivialità della tavola.

tavoli-separati

A meno che non optiate per un buffet, quindi, dovrete chiamare in aiuto tutta la vostra capacità di intermediazione familiare. Questo vi eviterà fastidiosi incidenti diplomatici durante il vostro grande giorno.

 

Francesca Theodosiu Organizzatrice di eventi, wedding e party planner, ma soprattutto donna in continua trasformazione e un po' rompiscatole. Con un'impetuosa inclinazione alla creatività, è alla continua ricerca del nuovo ed accoglie i cambiamenti come la promessa di una ulteriore possibilità. Trovate le sue idee su: http://www.savethedateeventi.com

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *