0

Salute: il rapporto dell’ ISS sulla Terra dei Fuochi

0
0


Lo smaltimento illegale dei rifiuti continua a provocare seri danni alla salute in Campania: lo rivela l’Istituto Superiore della Sanità nell’aggiornamento del rapporto sulla situazione epidemiologica.

Per la Terra dei Fuochi si parla di tumori, ricoveri e mortalità in eccesso rispetto alla media regionale. “La mortalità generale è in eccesso – si legge nel Rapporto, che prende in esame la situazione di 55 Comuni nelle Provincie di Napoli e Caserta – rispetto alla media regionale, in entrambi i gruppi di Comuni, sia tra gli uomini che tra le donne.” È il tumore all’apparato urinario a risultare particolarmente in eccesso tanto nel napoletano che in provincia di Caserta. I dati sulle patologie oggetto del Rapporto sono stati raccolti utilizzando tre indicatori: mortalità, ricoveri ospedalieri e incidenza dei tumori. I risultati mettono in evidenza un “carico di patologia, nell’area in esame, per il quale le esposizioni a emissioni e rilasci dei siti di smaltimento e combustione illegale dei rifiuti possono avere svolto un ruolo causale o concausale.” Serve, quindi così come sottolineato nel rapporto, “un’implementazione del risanamento ambientale e l’immediata cessazione delle pratiche illegali di smaltimento e combustione dei rifiuti con il ripristino della legalità del ciclo dei rifiuti”.

 

Iss: è allarme per i bambini

 

Dal Rapporto dell’ISS è allarme anche per i bambini. Sale, infatti, il numero di bambini ricoverati nel primo anno di vita per tutti i tipi di tumore, con un eccesso dei tumori al sistema nervoso centrale nella fascia di età 0-14 anni. Numerosi, infine, i casi di leucemia nel casertano.

Anna Peluso Nolana di nascita, romana di adozione. Ingorda di serie TV, discreta lettrice, amante del nuoto. In generale? Ama viaggiare ma i posti che ha conosciuto sono sempre troppo pochi. Sta meglio in acqua che sulla terraferma. Un giorno spera di fare della scrittura il suo lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *