0

Sanremo 2017, l’amore e la mamma temi cult della prossima edizione

0
0


Iniziano a trapelare le prime indiscrezioni sull’edizione 2017 della Kermesse sanremese. Carlo Conti annuncia gli ospiti della prima serata: saranno Paola Cortellesi e Antonio Albanese, mentre resta ancora un mistero la partecipazione di Stevie Wonder. Certi risultano invece gli interventi di Maurizio Crozza, che irromperà al Festival con contributi video. Superospiti della prima serata Tiziano Ferro, Carmen Consoli e Riky Martin. I temi delle 22 canzoni in gara descriveranno come sempre l’amore, dando importanza questa volta alla mamma.

 

 

Sanremo 2017, big e indiscrezioni

 

 

Dopo molti anni tornano protagoniste al Festival di Sanremo, le mamme. Gigi D’Alessio con ‘La prima stella’ ed Ermal Meta con ‘Vietato morire’, dedicano due canzoni alle madri, il primo alla mamma scomparsa ed il secondo, alla storia di un figlio che salva la madre dalle violenze del padre. Il giovane Ermal, cantautore di origina albanese, a tal proposito dichiara: “Ho portato a Sanremo un tema attuale, quello sulla violenza sulle donne, ma ciò che vorrei è che diventasse passato remoto. La mia canzone è un inno alla vita, ma non è ostinata e ostentata positività: la vita va guardata in faccia, in avanti non indietro”. 

Paola Turci inneggerà invece alla forza delle donne. Il suo brano pop, ‘Fatti bella per te’, rivendicherà l’importanza dell’identità e dignità femminile, mentre a parlare d’amore puro saranno Michele Zarrillo con ‘Mani nelle mani’, Sergio Sylvestre con il testo ‘Con te’ e Fabrizio Moro con ‘Portami via’, seguito da Bianca Atzei che con il suo ‘Ora esisti solo tu’, canteranno il sentimento passionale, dolce, etereo, che fa elevare l’anima.

La canzone giudicata più interessante risulta a detta degli esperti, quella di Marco Masini che ritorna al Festival con il pezzo ‘Spostato di un secolo’, scritto in collaborazione con Zibba. Atteso anche l’intervento canoro di Fiorella Mannoia, che col brano ‘Che sia benedetta’, sembra non essersi spinta oltre i suoi canoni tradizionali.

 

 

 

 

Pina Stendardo Collaboratrice freelance presso diverse testate giornalistiche on line, insegue la cultura come meta cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Amante del cinema e della poesia, nel tempo libero si dedica alla recitazione. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *