0

“Scriviamo un’altra storia”: al #SalTo16 un’antologia contro la violenza sulle donne

0
0


“Scriviamo un’altra storia. Perché di violenza, talvolta, si muore”: è questo il titolo dell’antologia contro violenza di genere e femminicidio che Equilibra (in collaborazione con Miss Italia e col patrocinio del Senato, ndr) presenterà il prossimo 12 maggio al Salone del libro di Torino.

Ventiquattro racconti inediti, selezionati nell’ambito dell’appuntamento annuale col premio letterario “Donne, Stop alla violenza…Scriviamone”. Una sezione speciale e ‘fuori concorso’ con racconti di scrittori e volti noti dell’arte, del cinema, della televisione, del teatro, dello sport che hanno voluto testimoniare la loro vicinanza intellettuale e il loro sostegno all’iniziativa: da Tara Gandhi Bhattacharjee a Johan Galtung, da Alessandro Del Piero a Maurizio Costanzo, passando per Dante Maffia, Giorgio Pasotti, Mirca Viola, Maria Rita Parsi, Lucia De Cristofaro e Simone Amato. E, ancora, un corredo fotografico che rispecchia la sensibilità di centinaia di utenti che hanno scelto di partecipare all’apposito challenge sui sociali. Fil rouge? L’idea che la violenza sulle donne abbia un portato sociale e culturale da combattere parlandone in famiglia, nelle scuole, sui luoghi di lavoro o scrivendone, appunto.

 

EssereDonna: un progetto per combattere la violenza con la cultura

 

Dietro l’antologia (edita da Albatros e disponibile, fino a fine anno, nelle librerie di tutta Italia, ndr) e il premio letterario, del resto, c’è EssereDonna, un progetto con cui ormai da anni Equilibra prova a dare il suo contributo per “la nascita di una mentalità nuova, attraverso la sensibilizzazione di tutta l’opinione pubblica”, perché “la violenza sulle donne sì può combattere con la cultura!” – scrivono sull’homepage dell’iniziativa.

Certo, servono anche interventi concreti e il mondo del profit non può non fare la sua parte. Per questo, a margine del progetto EssereDonna, l’azienda ha stanziato 20mila euro da devolvere su scala nazionale ad associazioni che, quotidianamente, offrono sostegno psicologico, materiale, legale alle donne vittime di violenza e ai loro bambini  -ci sono, tra le altre, la Nondasola Onlus di Reggio Emilia, la Casa Rifugio Zefiro di Ancona, il Lumicino di Firenze. Fondi a cui si aggiungeranno  i ricavati da alcune gare della società podistica Equilibra Running team e quelli dalle vendite dell’antologia.

 

Virginia Dara Siciliana di nascita, milanese e ora un po' romana di adozione. Le piace pensare di essere i libri che ha letto, la musica che ha ascoltato, i posti in cui ha vissuto, le persone che ha incontrato. Blogger da sempre e da anni collaboratrice freelance presso diverse testate online. Crede profondamente nel potere curativo della scrittura (e spera di poterne anche vivere!).

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *