0

Il “Sesame Street” presenta Julia, il primo Muppet autistico

0
0


La famiglia dei Muppet si allarga ancora. Dopo l’introduzione e l’arrivo di Zari, Kami e Chamki, le bamboline che lottano per i diritti delle donne in Africa e Medio Oriente, i Muppet danno il benvenuto a Julia, il primo personaggio che introdurrà l’autismo nel programma per bambini.

Capelli arancioni, occhioni verdi e pelle gialla e dal prossimo 10 aprile, in contemporanea sui canali HBO e PBS, entrerà nella già grande famiglia del “Sesame Street” il programma per bambini che dal 1969 insieme ad Elmo, Ernie e Cookie Monster colora il mondo dei bambini. La particolarità di Julia? È affetta da autismo e sarà proprio suo il compito di introdurre nell’immaginario infantile l’importante tema dell’autismo con le sue manifestazioni. Una condizione che negli Usa colpisce un bambino ogni 68. Nelle intenzioni degli autori, e in particolare in Jeanette Betancourt esperta di impatto sociale per la serie “Sesame Workshop”, c’è l’idea di rendere l’autismo e i bambini che ne sono affetti più comprensibili agli occhi di compagni di giochi e adulti, in modo da renderne più facile anche l’accettazione.

 

 

Julia fa le cose alla Julia

 

 

Nata inizialmente nel libro “We’re amazing 1,2,3”, per creare Julia gli autori del programma si sono rivolti ad esperti, associazioni e famiglie con bambini affetti da autismo. Julia sarà introdotta gradualmente nell’universo Muppet fino a diventare a tutti gli effetti un membro della gang del Sesame Street. Il 10 aprile, nella prima scena che la vedrà sullo schermo, il più longevo “Big Bird” arriva in casa mentre Abby ed Elmo sono già lì a giocare proprio con Julia; Big Bird saluterà Julia che invece non gli risponderà lasciando il grande volatile giallo senza parole. A quel punto sarà compito di Abby spiegare a Big Bird e al piccolo pubblico da casa che “Julia fa le cose in un modo un po’ diverso, alla Julia”, perché, come ha sottolineato l’autrice, “Julia non ama molto parlare ma ha altri modi per esprimersi”.

sesame street julia

Anna Peluso Nolana di nascita, romana di adozione. Ingorda di serie TV, discreta lettrice, amante del nuoto. In generale? Ama viaggiare ma i posti che ha conosciuto sono sempre troppo pochi. Sta meglio in acqua che sulla terraferma. Un giorno spera di fare della scrittura il suo lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *