Shopping online: come evitare fregature e brutte sorprese?

0
0


Più o meno tutte noi ci siamo confrontate almeno una volta con lo shopping online. L’e-commerce infatti è ormai una realtà affermata ed è  alla stregua di un paese delle meraviglie: permette di acquistare bellissimi abiti e accessori a prezzi competitivi, comodamente sedute sul divano. Seppur con tanti pro, l’e-commerce ha anche qualche contro e uno di questi riguarda le brutte sorprese che si possono avere quando il prodotto arriva a casa. Nel caso dell’abbigliamento c’è il problema logistico del non poter provare il capo per vedere se effettivamente è adatto a noi oppure se la taglia è giusta, se il materiale ci piace etc. Non sempre infatti, il bellissimo vestito indosso alla modella del sito fa poi lo stesso effetto anche su di noi. Per non parlare dei casi in cui su internet sembrava così bello e poi a casa è una busta della spazzatura ritagliata con le forbici dalla punta arrotondata.

 

REGOLE E CONSIGLI PER EVITARE BRUTTE SORPRESE

 

  • Affidatevi a siti seri. Se un sito è “famoso” è perché in linea di massima è affidabile ( attenzione sempre a quei siti che sì, sono famosi per essere low cost, ma non sempre c’è un effettivo riscontro nel servizio). Viceversa diffidate da quei siti semi sconosciuti che offrono prodotti a prezzi stracciatissimi. Un abito che costa 3€ al 99% varrà tanto. Quelli più a rischio, sono i siti che vendono prodotti Made in China, Taiwan, Singapore o Giappone. Inoltre, se il sito da cui acquistate è un serio ed affidabile deve avere il servizio di restituzione ( di solito gratuito) o per posta o in caso, anche nello store più vicino.

 

  • Siate meticolose. Va bene che uno dei motivi per cui gli acquisti online piacciono così tanto è perchè sono molto veloci e permettono di risparmiare tempo, ma ciò non significa che dobbiate essere frettolose o poco attente. Prima di acquistare qualsiasi cosa fate attenzione alle tabelle di conversione taglie, al materiale del capo e alle informazioni della foto ( l’altezza e la taglia della modella, in caso di foto illustrativa del capo già indossato). In caso di acquisti da privati, come succede su siti come Amazon o Ebay, controllate sempre la presenza di feedback da parte di precedenti compratori oppure il grado di affidabilità del venditore. Acquistare “alla cieca”, soprattutto se da privati potrebbe rivelarsi una pessima esperienza, oltre che un rischio di truffa.

 

  • Contattate l’azienda o il venditore. Se non siete convinte o avete qualche dubbio prima del pagamento chiedete sempre informazioni al venditore ( anche riguardo a restituzione e rimborsi). Se si rifiuta, si mostra riluttante a mandarvi altre fotografie o al contrario vi sembra eccessivamente accomodante e disponibile lasciate perdere. Stesso discorso vale anche per i siti di aziende, che però dovrebbero avere un’apposita pagina dedicata alle informazioni riguardo pagamenti, restituzioni e faq. In generale però, se avete qualche dubbio riguardo l’acquisto non fatevi scrupoli e inviate un’email al servizio clienti.

 

  • Siate consapevoli. In ultimo, ma non per importanza, quando si parla di shopping bisogna sempre mettere in tavola una buona dose di autoconsapevolezza. In negozio è più semplice ( ci sono gli specchi dei camerini che, impietostamente, non lasciano scampo a nessuna) ma anche da casa bisogna essere razionali e non avere la smania di farsi prendere dalla bellezza di un abito. Inutile dire che un abito nude look indosso ad una modella tg 38 così come una minigonna super aderente potrebbe non essere il capo giusto per voi se avete almeno 4 taglie in più. Non si tratta di “razzismo” , ma semplicemente di buon gusto. Siate sempre consapevoli dei vostri limiti e sfruttateli a vostro favore con dei capi che invece vi valorizzano.

Più che una regola questo è un consiglio: andate sul sicuro. Acquistate capi simili a quelli che già avete, abiti in colori e taglio che sapete vi possano star bene, marche di scarpe che avete già provato in precedenza ( per essere sicure su come vi calzano) etc. Vietato invece o quasi, acquistare l’abito da sposa online! È un azzardo più grande di un bluff a poker, una scommessa maggiore di una schedina milionaria, insomma, un giro alla roulette russa. Con una pistola interamente carica.

Martina Mattone Ha più di vent’anni, ma meno di trenta. Laureata in Lettere e specializzanda in filologia moderna è appassionata di moda e bellezza. Intollerante al lattosio e al genere umano (anche se a volte cade in tentazione e coglie il lato romantico delle cose). Crede fermamente nella vita e nel fatto che, come successo a Cenerentola, un paio di scarpe possano cambiartela.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *