0

Sindrome da post panettone: italiani a dieta

0
0


Feste da panettone. In attesa del 6 gennaio, parte il contacalorie da post Natale e Capodanno. In media si calcola che a dicembre l’italiano medio abbia accumulato dai 3 ai 5 kg, a causa di un eccesso di 1500 calorie giornaliere. A stabilirlo è un dato riportato da Web Opinion Analysis.

 

 

Chili da panettone, come smaltirli

 

 

Ci sono voluti circa 50 portali, forum e community di esperti nutrizionisti, dietologi e medici di base, per stabilire i danni causati dal cibo natalizio. Solo il 22% degli italiani è rimasto in forma; la maggior parte si è concessa tanti peccati di gola!

Nel periodo delle feste infatti, complice la gioia, la condivisione familiare e amicale, le vacanze con tanto di uscite e percorsi da fare (anche enogastronomici), gli italiani hanno spiluccato senza regole, consumando nell’ arco della giornata cibi molto calorici e saporiti. Panettone, torroncini, prosecco, dolci di ogni sorta, primi piatti imbottiti ed aperitivi a tutte le ore con la scusa del brindisi, hanno fatto allargare il girovita.

Tanti sono ricorsi a fuoripasto e cenoni, per combattere la noia dell’inattività su divano e davanti alla tv. Tra una partita a carte e una conversazione al bar, denti e mascelle si sono attivati come non mai.  Si calcola che il 55% della popolazione si sia lasciato andare a queste insane abitudini. Nonostante i dati appena riportati però, risulta che il 65% degli italiani sia contrario a concedersi una rigida dieta, almeno prima del 6 gennaio. Le feste, secondo l’opinione collettiva, vanno godute fino in fondo, prima di “rieducarsi” a tavola.

Gli esperti consigliano nel post festività di ricorrere a frutta, verdura e acqua, alimenti trascurati durante i festeggiamenti. La dieta “smaltipanettone” impone infatti di variare l’alimentazione, limitare dolci, i fuori pasto, le
bevande alcoliche. Occorre prediligere frutta e verdura sempre, senza saltare i pasti e bisogna iniziare a praticare attività fisica, almeno passeggiando!

Pina Stendardo Collaboratrice freelance presso diverse testate giornalistiche on line, insegue la cultura come meta cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Amante del cinema e della poesia, nel tempo libero si dedica alla recitazione. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *