0

Sophia Loren cittadina onoraria di Napoli

0
0


Sophia Loren omaggiata sabato 9 luglio con la cittadinanza onoraria di Napoli. La giunta comunale presieduta da Luigi de Magistris, vota a favore dell’onorificenza. La motivazione della scelta risiede nei “sentimenti di amicizia, stima, gratitudine, ammirazione ed affetto della città di Napoli“, come si legge nella delibera ufficiale del consiglio.

 

 

Sopia Loren omaggiata da Napoli

 

 

Sophia Loren, pseudonimo di Sofia Villani Scicolone, è la più nota rappresentante partenopea del cinema italiano ed internazionale. Celebrata da Hollywood come icona dei film anni ’50, la sexy diva senza tempo che nel suo lavoro ha ricevuto ben 31 onoreficenze, dal 1999 al 21° posto della lista delle più grandi attrici della storia del cinema mondiale, ora diventa anche cittadina onoraria della sua amata Napoli.

“Donna Sophia”, nata all’ombra del Vesuvio, ad 82 anni diventa a Napoli una vera e propria istituzione; è infatti considerata “autentico ed assoluto patrimonio di Napoli e dell’intero nostro Paese“. Per questo sabato 9 luglio, durante una cerimonia ufficiale, presso il cortile del Maschio Angioino, alle ore 10.30 riceverà l’ambito riconoscimento dalle mani del sindaco e dell’assessore alla cultura Nino Daniele.

De Magistris in un comunicato giudicato da alcuni propagandistico, ribadisce: “Siamo felicissimi nella prima giunta del secondo mandato di aver consacrato per sempre il legame tra Sophia Loren e Napoli” . La cerimonia coinciderà con i tanto blasonati e chiacchierati festeggiamenti del trentennale della maison moda Dolce & Gabbana, che avranno come location suggestiva proprio il capoluogo campano.

 

 

Pina Stendardo Collaboratrice freelance presso diverse testate giornalistiche on line, insegue la cultura come meta cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Amante del cinema e della poesia, nel tempo libero si dedica alla recitazione. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *