0

Struccante fai da te: la ricetta bio

0
0


Prodotti poco sicuri per la pelle? Puoi provvedere realizzando i cosmetici direttamente a casa, sicura di ciò che usi e stendi sulla pelle. Ad esempio puoi diventare una cosmetologa d’eccezione, realizzando uno struccante fai-da-te tra le pareti domestiche, naturalmente usando prodotti bio.

 

Struccante fai da te: ingredienti casalinghi

 

Ricette cosmetiche casalinghe con semplici ingredienti fondamentali. Puoi trasformare la tua casetta in un laboratorio cosmetico, basta solo seguire i procedimenti giusti! Oltre alla passione e alla soddisfazione di poter ammettere “questo l’ho fatto con le mie mani”, la certezza di conoscere cosa si applica sulla pelle, evitando siliconi e petrolati, dannosi per la cute, serve a prendersi cura di sè con relax.

Per realizzare un buon detergente diventando una signora della cosmetica, seguite questi semplici step. Anzitutto bisogna dotare il detergente di una parte lipofila, in grado di catturare lo sporco e le particelle di sebo. Basta usare due cucchiai di latte scremato o yogurt magro e due cucchiai di olio di mandorle dolci o d’oliva, elementi assolutamente nutrienti per la pelle, da scegliere in base al gusto personale.

L’olio di mandorle dolci è un prodotto delicato, profumato, che mescolato al latte o allo yogurt con un mestolo di legno, elimina le impurità del viso, rendendolo morbido e di buon odore.

Applicato con le mani o con i dischetti di cotone, il composto fai da te, si lascia agire qualche secondo, così da permettere al trucco di sciogliersi, eliminando lo sporco. Successivamente è opportuno sciacquare il viso con acqua tiepida.

In caso di pelle mista o irritata, si può aggiungere al detergente un cucchiaio di argilla bianca, dotata di silicio e alluminio, con proprietà battericide e antinfiammatorie, capaci di eliminare dalla pelle le tossine.

Pur usando ingredienti freschi, naturali e biologici, lo struccante fai-da-te ha un unico neo: non dura più di tre giorni, pertanto occorre una volta preparatolo, conservarlo in frigorifero.

 

Pina Stendardo Collaboratrice freelance presso diverse testate giornalistiche on line, insegue la cultura come meta cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Amante del cinema e della poesia, nel tempo libero si dedica alla recitazione. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *