0

Suor Marjana, la religiosa sopravvissuta al terremoto di Amatrice

0
0


Fanno rabbrividire i racconti di terrore delle vittime del terremoto che ha raso al suolo Amatrice. Suor Marjana, una sopravvissuta, racconta della paura persistente da post calamità.

 

 

Terremoto Amatrice, la testimonianza di una monaca sopravvissuta

 

 

Anche lei è stata protagonista del terremoto che ha sconvolto l’Italia intera. Suor Marjana Lleshi ha 35 anni ed è stata fotografata da Massimo Percossi, che ha immortalato l’immagine simbolo della speranza.

La suora ha raccontato della paura avvertita fin dai primi momenti della scossa di magnitudo 6.0 che ha sconquassato l’Italia centrale. La giovane religiosa è rimasta intrappolata nella sua stanza sita in una casa per anziani di Amatrice. Negli istanti drammatici, ha pensato di morire sotto le macerie, tanto da avere la prontezza di inviare messaggi ai suoi amici per rivolgergli il suo ultimo saluto.

La 35enne ha però evitato di scrivere ai familiari, per non procurargli un dolore troppo forte. Dopo i messaggi di commiato ha lanciato il suo SOS chiedendo aiuto, senza ricevere risposta. Nell’inconsapevolezza di ciò che le sarebbe potuto accadere, si è poi nascosta sotto il letto, per evitare di essere colpita dai detriti che crollavano dal soffitto.

A salvare la religiosa è stato un ragazzo. L’ha trovata e portata all’esterno dell’edificio. Una volta scampato il pericolo la vittima si è seduta sull’asfalto riprendendo a contattare col cellulare i suoi cari, per comunicare che era salva. La suorina era coperta di polvere e sangue e la sua immagine ha fatto il giro del mondo.

 

Pina Stendardo Collaboratrice freelance presso diverse testate giornalistiche on line, insegue la cultura come meta cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Amante del cinema e della poesia, nel tempo libero si dedica alla recitazione. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *