0

Superfetazione: la gravidanza nella gravidanza

0
0


Sembra qualcosa di fantascientifico eppure è accaduto già che una donna in dolce attesa scoprisse, a distanza di pochi giorni da un primo concepimento, di aver bissato l’esperienza restando incinta di una ulteriore gravidanza. E’ accaduto a Brisbane, in Australia, che Kate Hill, scoprisse di aver avuto una superfetazione.

 

 

Gravidanza nella gravidanza: come può succedere?

 

 

Concepimento nel concepimento: strano, ma vero. Ad una ragazza australiana è capitato che dopo una diagnosi da sindrome dell’ovaio policistico (che di fatto impediva l’ovulazione ed una gravidanza “naturale”), a seguito di una terapia farmacologica e con regolarizzazione del ciclo mestruale, abbia scoperto una gravidanza gemellare.

Peter ed Hill, questi i nomi della coppia coinvolta, hanno saputo a soli dieci giorni dalla prima e inaspettata lieta notizia, di attendere un terzo figlio. Hill portava in grembo un altro bambino, concepito in un secondo momento.

Si trattava del raro fenomeno di superfetazione che consiste nel concepire su un precedente concepimento. Spesso si verifica dopo l’avvenuta fecondazione di un ovulo e  dopo la conseguente formazione del feto. Nel caso di Kate però è accaduto che al momento del parto, sia subentrato il decesso di uno dei due gemellini del primo concepimento, con relativa nascita nel dicembre 2015 di Charlotte e Olivia.

La vicenda risultò ancora più eclatante nello specifico, perchè Peter e Kate, dopo il primo concepimento hanno dichiarato di non aver avuto altri rapporti sessuali. Il liquido spermatico era rimasto attivo per altri dieci giorni nel grembo materno, consentendo ad uno spermatozoo di riuscire a fecondare un altro ovulo in un secondo momento.

Il fenomeno fisiologico, più comune in ambito botanico e negli altri mammiferi, ma raro nella specie umana, coinvolge le gravidanze gemellari. Spesso è una conseguenza dell’inseminazione artificiale e porta al ripetersi di un ennesimo ciclo mestruale (o estrale negli animali), con una gravidanza dizigotica.

 

 

Pina Stendardo Collaboratrice freelance presso diverse testate giornalistiche on line, insegue la cultura come meta cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Amante del cinema e della poesia, nel tempo libero si dedica alla recitazione. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *