0

Tagliatelle di Carnevale: dall’Emilia, la ricetta più dolce che c’è

0
0


Ultimo giorno di Carnevale, domani, e allora cosa c’è di meglio che festeggiare la giornata più allegra dell’anno con un dolce tipico? In questo caso, la ricetta proviene dall’Emilia Romagna, dove le tagliatelle dolci vengono preparate da sempre con l’impasto delle tagliatelle all’uovo.

La loro sfoglia, prima di essere arrotolata e tagliata a rotelle, viene spolverizzata con dello zucchero e cosparsa di scorza di arancia grattugiata, per poi essere fritta in abbondante olio di semi e cosparsa di zucchero al velo.

Potete divertirvi a realizzare le tagliatelle dolci con i bambini, offrendole in famiglia o con gli amici. Successo assicurato!

 

 

Ingredienti (per 28 tagliatelle circa)

Farina 200 g

Uova 2

Sale fino 1 pizzico

Scorza d’arancia 1

Zucchero a velo 50 g

Olio di semi q.b.

Zucchero a velo q.b.

 

Procedimento

Per preparare le tagliatelle dolci di Carnevale, in una ciotola setacciate la farina, versate le uova, un pizzico di sale e amalgamate gli ingredienti.

Quando il composto sarà più compatto, trasferitelo su un piano di lavoro e impastate brevemente per ottenere un impasto liscio e omogeneo: create una pallina e avvolgetela nella la pellicola trasparente per lasciarla riposare in frigorifero almeno 30 minuti.

Passato il tempo necessario, con un matterello stendete una sfoglia sottile circa 1-2 mm (potete anche utilizzare una macchinetta per stendere la pasta). Cospargete il disco ottenuto con lo zucchero a velo lasciando circa 1 cm dal bordo e grattugiatevi sopra la scorza di un’arancia.

A questo punto arrotolate l’impasto e lasciatelo riposare in fresco altri 30 minuti. Dopodiché realizzate le tagliatelle tagliatelle tagliando il rotolo a fette spesse circa 1 cm.

Friggete le tagliatelle dolci in abbondante olio di semi (poche alla volta in modo da non abbassare troppo la temperatura dell’olio che deve essere costante e non superiore ai 170°). Poi scolatele e ponetele su di un vassoio rivestito di carta assorbente. Potete spolverizzarle con dello zucchero a velo.

Potete conservare le tagliatelle dolci di carnevale sotto una campana di vetro o coperte con pellicola trasparente per 1-2 giorni. L’impasto si può congelare e scongelare all’occorrenza per realizzare le tagliatelle, oppure potete prepararle e congelare le singole girandole crude per poi scongelarle in frigorifero e friggerle come indicato.

Se preferite una nota ancora più agrumata, al posto dell’arancia potete usare la scorza di limone non trattato, oppure un mix dei due.

Ornella d'Anna Giornalista con un’insana passione per carta e penna, racchiude in sé tutte le contraddizioni delle donne: precisina e decisamente impulsiva, sa essere anche dolce (sforzandosi); a volte le piacerebbe tornare ai 15 anni, poi si guarda attorno e si scopre molto innamorata di ciò che ha: un marito stupendo, una figlia da strapazzare di baci e una famiglia fortissima. Adora le sue due gatte, i tramonti greci e la pasta poco cotta… ma odia le “minestre riscaldate”.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *