Talloni screpolati? Risolvi così

0
0


Mai come in estate i piedi sono in primo piano e bisogna prendersene cura. A volte però non basta una semplice pedicure, soprattutto in caso dei talloni screpolati o soggetti a taglietti ( questi ultimi possono interessare anche la parte esterna dell’alluce). Oltre ad una naturale predisposizione della pelle, altre cause possono essere la disidratazione della pelle e la sudorazione eccessiva, ma anche il tipo di dieta e ovviamente, l’utilizzo di scarpe o ciabatte non adatte. Purtroppo chi soffre di questo problema non lo risolverà mai definitivamente, ma può risolvere in parte grazie a frequenti pedicure e con l’utilizzo di alcuni rimedi naturali e fai da te.

 

 

Cinque metodi per avere piedi di fata

 

 

1) Olio vegetale: è l’antidoto più conosciuto per questo problema e i migliori sono l’olio d’oliva o di mandorle. Va applicato e massaggiato con movimenti circolari sempre dopo uno scrub (potete farlo con una manciata di sale grosso e successivamente una passata di pietra pomice). Fate questo trattamento di sera e poi indossate dei calzini di cotone leggero prima di andare a dormire in modo che l’olio penetri bene e agisca.

2) Banana: se in casa hai delle banane troppo mature per essere mangiate puoi riutilizzarle per i tuoi piedi. Schiaccia una banana con una forchetta fino a ridurla in poltiglia. Applicala sui talloni e lascia agire per una decina di minuti.

3) Vaselina: come per l’olio vegetale anche la vaselina deve essere applicata dopo uno scrub che servirà a rimuovere le cellule morte. Applicane uno strato abbondante, ricopri i piedi con della pellicola e lascia agire per una ventina di minuti. Al termine massaggia un altro po’ la zona e poi risciacqua. Questo metodo è ottimo anche per prevenire i taglietti!

4) Cipolla: se non avete problemi di taglietti ma i vostri talloni sono molto screpolati la cipolla è quella che fa per voi. Tagliatene una a metà, svuotando la parte centrale. Riempitela di sale grosso e lasciatela riposare per una mezzora, poi usatela per massaggiare la zona, come se fosse una pietra pomice. Al termine asciugate prima i talloni con dello scottex in modo da assorbire un po’ il succo rilasciato dalla cipolla e poi lavate abbondantemente i piedi, se non volete uccidere qualcuno con l’odore.

5) Paraffina: quest’ultimo rimedio è il più strong, quindi è adatto a coloro che hanno un problema particolarmente grave. In un pentolino mescolate paraffina e un po’ di olio di cocco. Scaldate tutto a fuoco lento finché la paraffina non sarà completamente sciolta. Fate raffreddare e poi applicate sui piedi. Il trattamento va ripetuto per una settimana.

Martina Mattone Ha più di vent’anni, ma meno di trenta. Laureata in Lettere e specializzanda in filologia moderna è appassionata di moda e bellezza. Intollerante al lattosio e al genere umano (anche se a volte cade in tentazione e coglie il lato romantico delle cose). Crede fermamente nella vita e nel fatto che, come successo a Cenerentola, un paio di scarpe possano cambiartela.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *