0

Tendenza “detox”: come pulirsi dentro per risplendere

0
0


Resta alto l’allarme inquinamento: secondo Legambiente, nel 2015 48 città italiane su 90 hanno superato i limiti delle polveri sottili; stesso discorso per il 2016 se si pensa che, nel solo mese di gennaio, Roma, Milano e Bologna sono subito diventate “fuorilegge”.

Oltre allo smog, ci sono altri nemici invisibili, come le onde elettromagnetiche di pc e cellulari, gli acari della polvere ed i detergenti troppo aggressivi. Per questo, l’esigenza di sentirsi ‘puliti dentro’ aumenta, diventando uno stile di vita sempre più diffuso, una vera e propria mania che contagia tutti e trova nuovi “guru”. I due esempi più glamour? La modella Gisele Bundchen e l’attrice Gwyneth Paltrow che, sul vivere “clean”, hanno costruito la loro fortuna.

Come adattarsi, allora, al nuovo modello?

 

Le tre regole per un corpo “detossinato” e splendente

 

1.MANGIA BENE. Un tempo, la dieta disintossicante si faceva una volta all’anno, un po’ come il cambio guardaroba. Oggi la pulizia interna è un must in tutte le stagioni. L’elemento naturale più importante, per cominciare, è (ovviamente) l’acqua. Berne un litro e mezzo al giorno, anche sotto forma di tisane e infusi a base di erbe disintossicanti, quali tarassaco, carciofo, cardo mariano e betulla, aiuterà a smaltire le tossine. A questo si può aggiungere la verdura ad azione depurativa, come spinaci, lattuga, cetrioli, finocchi, catalogna e cicoria, tutte ottime anche per passati detox.

 

2.PROTEGGI PELLE E CAPELLI. L’aria inquinata e gli smartphone mettono a repentaglio la salute del corpo. Quali prodotti inserire, allora, nel beauty case “light”? La parola d’ordine è non sovraccaricare: vanno bene sieri e creme anti-age, a patto che siano leggeri e senza parabeni e siliconi, che appesantiscono la cute. Ideali i prodotti a base di jojoba, mandorle o avocado che conferiscono alla pelle un finish satinato e non untuoso, rivelandosi anche un’ottima base trucco. Oppure, meglio optare per preparati con acido ialuronico, che formano un film idratante e protettivo. Per i capelli, indispensabile uno shampoo non aggressivo con ingredienti naturali come miglio, germe di grano e plancton marino.

 

3.TRUCCATI LEGGERO. C’è voglia di pulizia anche nel maquillage, basta dare un’occhiata alle ultime passerelle. La tendenza generale è alleggerire: via libera a pochi trucchi, su un viso ben idratato. Per un effetto bonne mine, il focus sono gli zigomi. Evitare i fondotinta, troppo coprenti, e optare per una BB Cream può essere un buon compromesso. Meglio usare con moderazione anche la cipria, che tende a seccare, divertendosi invece con il blush. In questo caso, occorre prediligere toni aranciati se la carnagione è olivastra e il rosa se si è brune o dai tratti nordici. Per finire, un velo di gloss trasparente o appena colorato.

Ornella d'Anna Giornalista con un’insana passione per carta e penna, racchiude in sé tutte le contraddizioni delle donne: precisina e decisamente impulsiva, sa essere anche dolce (sforzandosi); a volte le piacerebbe tornare ai 15 anni, poi si guarda attorno e si scopre molto innamorata di ciò che ha: un marito stupendo, una figlia da strapazzare di baci e una famiglia fortissima. Adora le sue due gatte, i tramonti greci e la pasta poco cotta… ma odia le “minestre riscaldate”.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *