0

Tutto quello che c’è da sapere sul ciclo mestruale

0
0

Portrait Of Young Woman Sitting On Sofa Having Stomachache

Portrait Of Young Woman Sitting On Sofa Having Stomachache

Sono sempre stati molti i luoghi comuni sul ciclo mestruale, sicuramente alimentati dall’ignoranza ma anche dalla disinformazione delle più giovani al riguardo. Alcune credenze invece si tramandano di generazione in generazione, dando vita a veri e propri falsi miti ormai radicati nella cultura femminile.
Per esempio sono molte le donne che evitano di avere rapporti sessuali con il partner nel periodo mestruale, quando in realtà non ci sarebbero complicazioni di alcun tipo se non fare attenzione alle perdite di sangue. D’altra parte però sono altrettante le donne che fanno sesso senza usare anticoncezionali durante il ciclo perché convinte di non poter restare incinte: non è vero, seppur minori, le possibilità che la fecondazione dell’ovulo avvenga nei giorni seguenti ci sono.
Un’altra falsa credenza diffusa è quella secondo la quale i peli crescano più velocemente perché stimolati dagli ormoni. C’è poi chi crede che in quei giorni sia meglio evitare docce o bagni: è vero che l’acqua, specie se fredda, blocca il flusso sanguigno, ma è altrettanto vero che qualche ora dopo esso riprende regolarmente. Inoltre è sempre meglio avere una maggiore igiene personale e cambiare spesso assorbente, soprattutto per evitare infezioni o irritazioni.

 

Bisogna invece sapere che…

 

È vero invece che con le mestruazioni pelle e cute si ingrassano per via dell’aumento della produzione di sebo, in quanto il corpo espelle i vecchi tessuti e si rinnova. Ecco perché i capelli si sporcano più facilmente e, molto spesso, vediamo comparire qualche brufoletto sul viso. In quei giorni inoltre aumenta la sudorazione, dunque è molto importante ricordare di idratarsi bevendo molto. C’è poi la fatidica questione sull’utilizzo della borsa dell’acqua calda per placare i dolori. L’efficacia è indiscutibile, in quanto il contatto con un corpo caldo distende e rilassa i muscoli, ma d’altra parte dilata anche i vasi e aumenta l’intensità del flusso. Dunque è sconsigliata a chi soffre di un ciclo abbondante, ma di certo non rappresenta un pericolo, anzi è certamente più raccomandabile utilizzare metodi naturali per combattere i crampi tipici di quei giorni, piuttosto che abusare di analgesici.

Giulia Mirimich Amante della letteratura, aspirante giornalista con una passione smisurata per Parigi, i gatti e la pasticceria.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *