0

“Un appuntamento per la sposa”: risate assicurate con la Bridget Jones ortodossa

0
0


Che siamo tutte un po’ Bridget Jones ormai è un dato di fatto, tanto che la regista Rama Burshtein ha deciso di dedicare il suo nuovo film ad una nuova Bridget ortodossa, pasticciona e simpatica come lei. La pellicola in uscita nelle sale cinematografiche l’8 giugno 2017, rappresenta il sequel di un filone seguito dalla Burshtein intorno alle nozze.

 

 

Rama Burshtein, il nuovo film sulle nozze ortodosse

 

 

Un appuntamento per la sposa’ è l’ultimo lavoro della regista ebrea ortodossa, che ha esordito con ‘La sposa promessa’, film vincitore della Coppa Volpi Miglior Attrice alla mostra di Venezia del 2012.

L’ironia è la chiave di lettura di una commedia romantica presentata all’ultima edizione della biennale di Venezia. La nuova Bridget Jones vive in una comunità ebrea-ortodossa e racconta l’avvicinarsi al giorno del ‘Si’, con leggerezza, superando così l’impatto drammatico del primo film sulla sposa promessa.

Il valore comunictivo del girato è racchiuso anche nel titolo in inglese: “Through the Wall”, attraverso il muro. Il senso? Se non sei convinta delle nozze, batti la testa contro il muro, finchè per farlo funzionare e realizzare, non vai oltre esso. La protagonista è una trentaduenne, Michal, la cui storia viene raccontata ad un mese dal matrimonio, quando il futuro sposo le rivela di non essere innamorato di lei.

“Ho il luogo, il vestito, l’appartamento. Dio mi troverà sicuramente un marito!”, si ripete e così nella trama subentra lo sconforto della protagonista, che comunque vada, non intende ritornare single, ripensando con noia e desolazione alla vita precedente fatta di continui appuntamenti e delusioni alla ricerca del principe azzurro. Irremovibile, intende andare fino in fondo e sposarsi ugualmente, confidando nel cambiamento e in Dio che crede l’aiuterà in questo. Estremamente religiosa, sa che dall’Alto qualcuno l’aiuterà a trovare marito. Un mese le basterà per puntare sul suo sogno, con la forza della sola fede.

 

Pina Stendardo Collaboratrice freelance presso diverse testate giornalistiche on line, insegue la cultura come meta cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Amante del cinema e della poesia, nel tempo libero si dedica alla recitazione. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *