Una raccolta fondi per finanziare le imprenditrici

0
0


Un aiuto concreto per spingere verso un miglioramento dell‘imprenditoria femminile. L’esempio viene dato da Kiva, un’organizzazione no profit che si occupa di supportare proprio le iniziative realizzate dalle donne.

E’ stato, infatti, rilevato come il 70 percento dei poveri del mondo sia costituito da donne, soprattutto per la posizione non autonoma che queste hanno in diverse parti del mondo. Per questo motivo si sta cercando di aiutarle a far partire le proprie attività imprenditoriali con iniziative come questa, che vanno a colmare proprio il vuoto dato dalla mancanza di fondi a disposizione delle donne.

 

Una raccolta fondi mondiale

 

L’organizzazione Kiva, attraverso il suo sito internet, sta cercando di mettere insieme le risorse per supportare le iniziative imprenditoriali femminili in tutto il mondo.
L’obiettivo iniziale era quello di un milione di dollari che sembra essere stato largamente superato: si è giunti, infatti, a ben 4,5 milioni di dollari in totale.
Le donne potranno accedere ai finanziamenti attraverso le iniziative promosse dall’organizzazione nei cinque continenti, e coloro che abbiano finanziato le donne potranno ricevere anche un guadagno se l’azienda femminile sarà in grado di sviluppare adeguati profitti.

Stefania D'Ammicco Giornalista, scrittrice ed insegnante di yoga. Ama gli animali, canta in una rock band e cerca di imparare e scoprire cose nuove ogni giorno, sempre col sorriso sulle labbra.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *