“Unconventional Wedding”: sposarsi a New York

0
0


Matrimonio tradizionale o location fuori dal comune? Tante coppie preferiscono sposarsi in ristoranti o ville in riva al mare. Ma altrettante ricercano luoghi “unconventional” dove coronare il proprio sogno d’amore. Se siete delle spose romantiche e avete deciso di sposarvi in inverno, ci sono sicuramente tanti posti che possono ospitare il vostro giorno più bello. Se, invece, siete ancora indecise e non sapete come orientarvi tra la miriade di offerte disponibili, leggete questo articolo. E se la destinazione del vostro viaggio di nozze fosse anche la cornice del vostro matrimonio? Il “destination wedding” non è prerogativa esclusiva di stranieri miliardari che scelgono l’Italia per celebrare le proprie nozze. Un numero sempre crescente di coppie vuole sposarsi all’estero nell’intimità delle persone più care. Tra le destinazioni preferite non poteva non comparire New York che, con la sua magia, riesce a rendere davvero memorabile un giorno così importante.

La cerimonia a New York

Tenete innanzitutto presente che il matrimonio contratto nella Grande Mela è riconosciuto anche in Italia. Basterà registralo al Consolato Generale d’Italia a New York. Portate con voi i passaporti e il documento originale in Extended Form legalizzato con Apostille rilasciata dal Department of State. Se pensate che sposarvi a New York sia oneroso, vi sbagliate. Gli adempimenti burocratici, infatti, costano addirittura di meno che da noi. Inoltre, potrete scegliere di sbrigarli da soli o affidandovi ad una delle Agenzie di Wedding Planning presenti sul territorio. La cerimonia potrà essere svolta al City Hall di Manhattan, luogo per eccellenza delle cerimonie civili. In questo caso vi basterà mettervi in coda, avere con voi almeno un testimone e attendere qualche minuto. Se siete alla ricerca di un luogo più romantico, invece, Central Park è l’ideale. Immersi nel verde, in riva al laghetto e con lo sfondo dei grattacieli di Manhattan. Se non volete rinunciare alla sacralità della cerimonia religiosa, invece, ci sono splendide chiese nel cuore del Greenwich Village.

Ricevimento low cost

Tra le location apprezzate per il ricevimento, invece,  il River Cafè, sotto il ponte di Brooklyn, The Lighthouse at Chelsea Piers, l’Hotel Plaza. O uno dei tanti rooftop dal quale si può ammirare la bellezza della Città. Va senza dire che, a meno di poter spendere un patrimonio, il matrimonio a New York è adatto a chi sceglie una cerimonia intima, circondato dagli affetti più cari. In ogni caso, il ricevimento potrà essere altrettanto esclusivo e ricco di dettagli. Se scegliete di affidare l’organizzazione ad un wedding planner, potrà provvedere all’allestimento floreale, scelta del fotografo, torta nuziale e sistemazione degli ospiti in hotel. In base alla complessità dell’organizzazione e al numero di invitati, è bene muoversi con lauto anticipo. Tre o quattro mesi con l’aiuto di una persona esperta possono essere sufficienti per coronare il proprio sogno di sposarsi a New York. A quel punto sarete pronti per godervi il vostro meritato soggiorno americano.

Francesca Theodosiu Organizzatrice di eventi, wedding e party planner, ma soprattutto donna in continua trasformazione e un po' rompiscatole. Con un'impetuosa inclinazione alla creatività, è alla continua ricerca del nuovo ed accoglie i cambiamenti come la promessa di una ulteriore possibilità. Trovate le sue idee su: http://www.savethedateeventi.com

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *