0

Uomini col velo: sul web spopola la nuova campagna a sostegno dei diritti rosa in Iran

0
0


Sta facendo il giro del web. L’iniziativa partita il 22 luglio 2016 e lanciata dalla giornalista Masih Alinejad, si oppone all’obbligo per le donne iraniane di indossare il velo. Su Instagram gira l’invito rivolto a tutti gli uomini di indossare l’hijab in segno di protesta.

 

 

Rivoluzione islamica: gli uomini indossano il velo

 

 

Esiste dal 1979 ed impone che tutte le donne ispirandosi alla legge coranica (sharia), per costituzione indossino l’hijab in pubblico. Il gentil sesso secondo lo Stato deve coprirsi.

Vecchi e giovani, fratelli, cugini, mariti iraniani stanno ora aderendo alla campagna tutta al femminile che rivoluziona il costume delle donne. Dopo 40 anni di tradizione, alla luce degli ultimi attentati terroristici, l’islam costruttivo va in controtendenza e riconosce di aver limitato per secoli la libertà femminile.

In pochi giorni il genere maschile ha accolto la richiesta lanciata dalla giornalista postando su Instagram foto accanto a madri, mogli, amiche, fidanzate senza velo. Ad indossarlo al loro fianco sono gli stessi uomini. Certo contravvenire alla sharia comporta pesanti multe e la detenzione in carcere, lo Stato tappezza le città con cartelloni che rappresentano le donne che non nascondono i loro capelli, come viziose e  tentatrici, eppure le donne non si arrendono.

Masih Aalinejad ha scelto di sostenere le signore iraniane che non hanno mai del tutto ceduto a questa imposizione. Da attivista iraniana residente a New York, la Alinejad, che gestisce la campagna My Stealthy Freedom, volta a condividere foto di ragazze che tolgono furtivamente il velo in casa e fuori da essa, ha dichiarato: “Nella società iraniana la stessa esistenza di una donna e la sua identità sono giustificate dall’integrità del loro uomo e, in molti casi, le stesse indicazioni delle autorità religiose o del governo avvalorano un malinteso senso di proprietà che gli uomini esercitano sulle donne. Le donne iraniane sono costrette a coprirsi il capo fin dall’infanzia”.

Il popolo rosa non può avere una sua dignità, per questa ragione, da qualche giorno, attraverso l’hashtag #meninhijab, Masih Alinejad ha deciso di coinvolgere direttamente gli uomini nella sua battaglia e a giudicare dai risultati, molti di loro hanno scelto di mostrarsi sui social in selfie velati.

 

Pina Stendardo Collaboratrice freelance presso diverse testate giornalistiche on line, insegue la cultura come meta cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Amante del cinema e della poesia, nel tempo libero si dedica alla recitazione. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *