Utero artificiale: evoluzione tra sperimentazione ed etica

0
0


Innovazione scientifica: una macchina farà crescere e sviluppare un embrione al di fuori del grembo materno. Prende piede l’idea di un utero artificiale. Pur non esistedo ancora, è in fase di sperimentazione.

 

Utero artificiale: la sperimentazione è in atto

 

Sviluppo della vita in utero artificiale. A studiarlo sono due gruppi di scienziati inglesi e americani che hanno analizzato le prime fasi di questa scoperta, non nel corpo di una madre, ma in una provetta da laboratorio.

Per la prima volta nella storia della scienza, gli embrioni umani sono cresciuti in vitro per 13 giorni, con una prospettiva di una settimana in più rispetto a quanto tentato in passato.

La sperimentazione apre la strada alla possibilità di creare un utero artificiale. Il congegno avveniristico potrebbe diventare uno strumento di uguaglianza, in grado di liberare le donne dai pesi fisici, sociali e lavorativi della gravidanza.

Una specie di utero artificiale è stato già costruito nel 1987 da l ricercatore e ginecologo Carlo Flamigni, considerato il padre dei “figli in provetta” in Italia. La sua equipe faceva esperimenti su uteri asportati e collegati a una macchina in grado di mantenerli ossigenati. Furono scelti embrioni molto alterati, incapaci di evolversi in feti, che in realtà si annidarono. Il progetto ideato per far fronte alla sterilità, fu abbandonato a fronte delle critiche sorte in merito.

Quindici anni dopo, nel 2002, alla Cornell University di New York, un embrione umano attecchì su un utero artificiale ottenuto con cellule estratte dalla parete di un utero, espanse in laboratorio e collocate in un contenitore biodegradabile. A distanza di tempo ci si riprova. Chissà eticamente e fattivamente a cosa si arriverà!

 

Pina Stendardo Collaboratrice freelance presso diverse testate giornalistiche on line, insegue la cultura come meta cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Amante del cinema e della poesia, nel tempo libero si dedica alla recitazione. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *