0

“In viaggio con Wondy”: a Milano una mostra per ricordare Francesca Del Rosso

0
0


Giornalista, scrittrice, resiliente. Francesca Del Rosso ovvero Wondy ha combattuto per sei anni contro un cancro al seno, una battaglia che alla fine non ha vinto ma che ha saputo raccontare, sempre con ironia, fino alla fine nelle sue “chemio avventure”. A quattro mesi dalla sua scomparsa, per ricordarla è stata creata una mostra fotografica in suo onore. L’inaugurazione il prossimo 21 maggio al Tempio d’Oro di Milano.

 

 

Dalla mostra al premio, tutto nasce dall’associazione #WondySonoIo

 

 

In viaggio con Wondy” è un percorso fatto di immagini e brevi testi che ripercorrono la storia della giornalista. Tutto parte da quell’agosto del 2010 quando scopre quei due piccoli noduli al seno destro; 17 tavole che raccontano il viaggio di Wondy attraverso gli stati della malattia, le sue reazioni, le foto di famiglia. Anche il luogo scelto per l’allestimento della mostra non è casuale; il “Tempio D’Oro” è infatti il locale, nel quartiere Nolo a Milano, che Wondy frequentava, quello in cui si può trovare il cocktail che posta il suo soprannome, a lei dedicato dopo la sua morte. Dopo l’inaugurazione, precisamente da martedì 6 giugno, la mostra si sposterà allo Spazio Nolo 43 sempre a Milano dove resterà in esposizione per le successive due settimane. “In viaggio con Wondy” farà tappa poi in tutti gli spazi in Italia che ne faranno richiesta.

La mostra è poi solo il passo della neonata associazione “Wondy Sono Io”, fondata da Alessandro Milan, il marito di Francesca De Rosso, con Francesca Ravelli e la giornalista Alessandra Tedesco. E l’associazione non ha intenzione di fermarsi qui; è, infatti, previsto anche il “Premio Wondy” a cui potranno partecipare autori italiani e stranieri con romanzi, narrative non fiction e memoir, scritti in italiano e pubblicati tra il 1 settembre 2016 e il 31 agosto 2017. La caratteristica richiesta dalle opere? La resilienza. La Cerimonia di premiazione si terrà, infine, il 5 marzo 2018 al Teatro Manzoni di Milano.

Anna Peluso Nolana di nascita, romana di adozione. Ingorda di serie TV, discreta lettrice, amante del nuoto. In generale? Ama viaggiare ma i posti che ha conosciuto sono sempre troppo pochi. Sta meglio in acqua che sulla terraferma. Un giorno spera di fare della scrittura il suo lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *