Home Cultura Il video (virale) che denuncia la condizione delle donne in Arabia Saudita
0

Il video (virale) che denuncia la condizione delle donne in Arabia Saudita

0
0

Donne che guidano e fanno “cose da uomini”. In Arabia Saudita è stato diffuso un nuovo video di denuncia sulla condizione delle donne.


L’Arabia Saudita è il paese che prevede il maggior numero di restrizioni e privazioni nei confronti delle donne. Negli anni molte sono state le campagne di denuncia e sensibilizzazione al tema, e lo scorso dicembre è stato diffuso un nuovo video in cui un gruppo di donne fanno “cose da uomini”. Con indosso il loro niqab, guidano (nel paese è vietato per una donna prendere la patente) o cantano frasi come “Possano tutti gli uomini scivolare nell’oblio” o ancora “Se Dio ci fosse ci libererebbe dagli uomini”.

Il video è diventato subito virale ed è stato visualizzato su Youtube oltre 3 milioni di volte in tutto il mondo. Il titolo della canzone colonna sonora del video è “Hwages”, traducibile come “preoccupazioni”. Tutto inizia con un gruppo di donne che sale sul sedile posteriore di un auto mentre alla guida si siede un bambino maschio. Nel Paese, infatti, le donne non possono viaggiare da sole o senza il permesso di un membro maschile della famiglia.

Da lì è tutto un susseguirsi di azioni inusuali per le donne saudite. Come andare sullo skate, sui pattini, in scooter o a ballare. Il tutto mentre mostrano sotto il niqab abiti e scarpe colorate.

 

 

Da “No woman, no drive” a “Hwages” in Arabia Saudita la rivoluzione è in atto

 

Il video è stato realizzato da Majed al-Essa in collaborazione con la società produttrice di video 8IES. Già in passato, il gruppo di attivisti di Majed el-Essa si era fatto conoscere per i suoi video irriverenti e di denuncia. Come il più noto “No woman, no drive” riferimento alla famosissima canzone, ma coon una trasposizione culturale ben precisa. Il video, inoltre, è stato molto condiviso anche dall’ex moglie di un principe saudita, Ameerah al-Taweel, sostenitrice dei diritti delle donne. Ne hanno poi parlato, infine, anche alcuni importanti giornali del paese che hanno sottolineato come “nuova generazione di donne è differente da quelle del passato”. In Arabia Saudita, infatti, la rivoluzione culturale delle donne è in atto.

Anna Peluso Nolana di nascita, romana di adozione. Ingorda di serie TV, discreta lettrice, amante del nuoto. In generale? Ama viaggiare ma i posti che ha conosciuto sono sempre troppo pochi. Sta meglio in acqua che sulla terraferma. Un giorno spera di fare della scrittura il suo lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *