0

Vita, il turbante della Fashion Week a sostegno delle pazienti oncologiche

0
0


La Settimana della Moda di Milano che si conclude oggi, ha dettato mode, ma ha anche sensibilizzato donne ed opinione pubblica al concetto di moda solidale. Mantero, storica azienda tessile, ha infatti presentato l’edizione limitata del turbante Vita.

 

 

Un turbante per la vita

 

 

Una collezione di turbanti alla Fashion Week milanese 2016/2017. L’intento è quello di sostenere il progetto Salute allo Specchio, promosso dall’Ospedale San Raffaele di Milano. La struttura medica, impegnata a supportare psicologicamente le donne con patologie oncologiche, intende aiutare le degenti a riscoprire una nuova bellezza anche nella malattia.

Divenuto un vero accessorio moda, il turbante è facile da indossare grazie allo styling: basta annodarlo con pochi gesti, ed il look è fatto!Vita è realizzato in un morbido twill di seta ed è stato disegnato tenendo conto dei consigli dati dalle donne in cura presso il San Raffaele che hanno partecipato al progetto Salute allo Specchio.

A sostenere l’iniziativa, dal 20 al 23 settembre, è subentrata perfino la mostra Donne ConTurbanti del fotografo Guido Taroni. Gli scatti di 16 modelle solidali con le altre donne purtroppo affette da cancro, hanno infatti mostrato ai più, tutta l’avvenenza e la forza delle signore affette da tumore. Il turbante viene rivalutato dalla moda e cessa di essere simbolo di malattia. Diventa simbolo di riscatto, perché vincere contro il mostro che vuole deturpare una vita, si può.

Il turbante Vita, concepito in un ampio assortimento di fantasie e colori, è in vendita ad un costo di 80 euro. Parte del ricavato dell’accessorio, sarà devoluto al progetto del San Raffaele.

L’iniziativa Dee di vita, viene così definita dallo staff che l’ha lanciata: “‘Vita’ è un prodotto volutamente allegro e colorato che interpreta la forza e l’energia di tutte le donne, ne celebra la bellezza e ne valorizza la femminilità. E’ semplice da indossare ed è un accessorio di qualità”.

 

 

Pina Stendardo Collaboratrice freelance presso diverse testate giornalistiche on line, insegue la cultura come meta cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Amante del cinema e della poesia, nel tempo libero si dedica alla recitazione. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *